Risorsa politica:

Requisiti EPD nelle politiche di approvvigionamento

Un'analisi delle definizioni della Dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) in Buy Clean e in altre politiche di approvvigionamento nordamericane

Una serie di legislazioni esistenti e proposte che regolano gli appalti pubblici a livello federale, statale e comunale richiedono la raccolta di dichiarazioni ambientali di prodotto (EPD) per la rendicontazione delle emissioni di gas serra (GHG) associate alla produzione di materiale da costruzione.

Autori

Il team di ricerca del Carbon Leadership Forum presso l'University of Washington College of Built Environments:

  • Meghan Lewis, ricercatrice senior, Forum sulla leadership del carbonio
  • Monica Huang, ricercatrice, Carbon Leadership Forum
  • Brook Waldman, ricercatore, Forum sulla leadership del carbonio
  • Stephanie Carlisle, ricercatrice senior, Carbon Leadership Forum
  • Kate Simonen, Direttore Esecutivo, Carbon Leadership Forum

Contributi dell'autore: ML e KS hanno condotto la concettualizzazione; ML, MH, BW e SC hanno condotto ricerche e analisi; ML, MH, BW, SC e KS hanno eseguito revisioni e modifiche; ML ha creato la grafica; ML e MH hanno scritto il documento.

Versione: 14 luglio 2021

Ringraziamenti

Le iniziative politiche del Carbon Leadership Forum e questo lavoro sono finanziati da sovvenzioni di fondazioni che supportano la ricerca sulla mitigazione dei cambiamenti climatici e la politica sull'energia pulita. Vorremmo ringraziare Anthony Hickling al Carbon Leadership Forum per il suo ruolo nell'acquisizione di fondi e nell'amministrazione del progetto.

Vorremmo ringraziare Mikaela DeRousseau di Building Transparency per il suo contributo alla ricerca inclusa in questo documento e ringraziare David Walsh di Sellen Construction e Jessica Koski della Blue Green Alliance per la loro revisione delle bozze del rapporto.

Citazione

Lewis, M., Huang, M., Waldman, B., Carlisle, S. e Simonen, K. (2021). Requisiti di dichiarazione ambientale di prodotto nelle politiche di approvvigionamento. Forum sulla leadership del carbonio, Università di Washington. Seattle, WA.

Immagine di copertina di Pixabay.

Dichiarazione di interessi concorrenti

Il Carbon Leadership Forum riceve doni da sponsor, inclusi produttori e associazioni di categoria, che sono elencato qui. Kate Simonen è nel consiglio di amministrazione di Building Transparency, un'organizzazione senza scopo di lucro che supporta lo strumento Embodied Carbon in Construction Calculator (EC3), che include un database di dichiarazioni ambientali di prodotto.

Sintesi

Un numero crescente di politiche di approvvigionamento locali, statali e federali richiedono dichiarazioni ambientali di prodotto (EPD) per riportare il carbonio incorporato dei prodotti ammissibili. Il carbonio incorporato si riferisce alle emissioni di gas serra derivanti dalla produzione, installazione, manutenzione e smaltimento dei materiali da costruzione utilizzati nella costruzione di edifici, strade e altre infrastrutture. Le politiche di approvvigionamento come Buy Clean mirano a sfruttare il potere d'acquisto delle agenzie governative per incentivare la trasparenza e il passaggio a opzioni a basse emissioni di carbonio nel più ampio mercato dei materiali da costruzione.

Le EPD sono appropriate per l'uso nelle politiche di approvvigionamento perché esistono già come risorse concordate per il calcolo e la documentazione del carbonio incorporato dei prodotti. Ci sono limitazioni all'uso delle EPD per il confronto e c'è spazio per migliorare le EPD e le regole di categoria del prodotto (PCR). Le politiche che mirano a confrontare i prodotti tra le categorie (ad esempio tra calcestruzzo e acciaio) dovrebbero considerare un approccio su scala dell'edificio e utilizzare la valutazione del ciclo di vita dell'intero edificio (LCA).

EPD e PCR possono essere migliorati nei seguenti modi per supportare l'uso di dati pertinenti e accurati per il confronto:

  • Inclusione di dati a monte specifici della catena di approvvigionamento (cioè primari) per processi con grandi impatti in cui sono attualmente consentiti dati secondari.
  • Inclusione di fasi del ciclo di vita aggiuntive oltre A1-A3 nei requisiti della PCR, ove non già incluse.
  • Inclusione di set di dati predefiniti standardizzati nelle PCR per i processi a monte, compresa la produzione e il trasporto dei materiali
  • Le PCR possono essere migliorate per supportare meglio la capacità dei produttori di conformarsi alle politiche, come la guida EPD specifica per la struttura e la catena di approvvigionamento e la guida sull'inclusione di dati aggiuntivi nelle informazioni supplementari.

Le politiche di approvvigionamento non sono attualmente armonizzate in termini di tipo di EPD richiesto; la legislazione esistente e proposta richiede EPD specifiche per impianto, prodotto o catena di approvvigionamento. I requisiti EPD specifici per la struttura e per la catena di approvvigionamento sono stati introdotti dai responsabili politici interessati ai dati a monte che non sono ancora stati inclusi nei requisiti minimi stabiliti dalla PCR per un prodotto idoneo. I responsabili politici hanno anche incluso requisiti per dati aggiuntivi che possono essere riportati nella sezione delle informazioni supplementari di una EPD, come i requisiti per i dati sull'approvvigionamento della fibra di legno proposti in Buy Clean Buy Fair Washington.

I responsabili politici possono prendere in considerazione una delle seguenti strategie per incoraggiare l'armonizzazione e consentire l'aggiunta di materiali idonei nel tempo:

  • Richiedi EPD specifiche per la catena di approvvigionamento con fasi del ciclo di vita aggiuntive oltre A1-A3.
  • Richiedere EPD specifiche del prodotto e partecipare allo sviluppo della PCR per incoraggiare l'inclusione di dati a monte e fasi aggiuntive del ciclo di vita nelle PCR.

introduzione

Una serie di legislazioni esistenti e proposte che regolano gli appalti pubblici a livello federale, statale e comunale richiedono la raccolta di dichiarazioni ambientali di prodotto (EPD) per segnalare le emissioni di gas serra (GHG) associate alla produzione di materiali da costruzione, compresa l'estrazione delle risorse, il trasporto e la produzione. Una delle versioni più note di questo tipo di politica di approvvigionamento è Buy Clean California, che è stata introdotta e convertita in legge dallo Stato della California nell'ottobre 2017. Buy Clean California e politiche simili mirano a ridurre il carbonio incarnato associati alla costruzione di strutture di proprietà pubblica facendo leva sul potere d'acquisto delle agenzie governative per incentivare la trasparenza e incoraggiare uno spostamento verso opzioni a basse emissioni di carbonio nel più ampio mercato dei materiali da costruzione.

Questo documento fornisce una panoramica degli attuali requisiti EPD nelle politiche esistenti e proposte e un'analisi della definizione EPD specifica della catena di fornitura introdotta dal Buy Clean Buy Fair Washington Act nel 2021.

Dichiarazione ambientale di prodotto (EPD)

Le EPD sono documenti verificati da terze parti scritti in conformità con gli standard internazionali che riportano gli impatti ambientali di un prodotto, incluso il suo potenziale di riscaldamento globale, sulla base di modelli di valutazione del ciclo di vita.

Politiche sul carbonio incorporate nella scala dei materiali

Buy Clean e altre politiche di approvvigionamento a basse emissioni di carbonio incorporano requisiti di acquisto che affrontano le emissioni di gas serra dai materiali da costruzione. L'approccio incentrato sui materiali e sull'approvvigionamento utilizzato dalla legislazione Buy Clean è uno dei numerosi approcci complementari per ridurre il carbonio incorporato con la politica.

UN approccio alla scala dell'edificio si concentra sull'impatto del carbonio incorporato di un progetto nel suo insieme, nonché sugli assiemi e sui sistemi che compongono un edificio. Questo approccio si rivolge a una gamma più ampia di materiali (piuttosto che concentrarsi solo sui materiali a più alto impatto) e può invitare strategie aggiuntive per la riduzione del carbonio incorporata, come il riutilizzo di materiali ed edifici, il confronto tra sistemi e materiali (come legno massiccio, acciaio o schiuma spray contro isolamento in batuffolo) ed efficienza del materiale. Poiché i materiali vengono confrontati tra le categorie di prodotti, l'intero ciclo di vita di un prodotto deve essere incluso quando si utilizza l'intero edificio valutazione del ciclo di vita (LCA) confrontare l'impatto delle scelte progettuali sul carbonio incorporato.

UN approccio su scala materiale si concentra sull'impatto del carbonio incorporato dei singoli materiali da costruzione e incentiva la trasparenza e la disponibilità di prodotti realizzati con pratiche di produzione a basse emissioni di carbonio. Una componente chiave di questo approccio è richiedere la divulgazione di dati di carbonio incorporati di alta qualità sotto forma di EPD per i materiali specificati dalla politica. Questo approccio è particolarmente rilevante durante la fase di approvvigionamento di un progetto, quando il tipo di prodotto ei requisiti di prestazione sono già stati selezionati. Le politiche su scala materiale sono adatte per le infrastrutture orizzontali, come strade e ponti, oltre che per gli edifici.

Attualmente, questo approccio è spesso limitato agli impatti nelle prime fasi della vita di un prodotto, dall'estrazione alla produzione, e a una manciata di materiali ad alta intensità di carbonio, ma questo può cambiare nel tempo man mano che gli standard migliorano e i materiali vengono aggiunti alle politiche.

​Carbonio incorporato

Il carbonio incorporato si riferisce alle emissioni di gas a effetto serra derivanti dalla produzione, installazione, manutenzione e smaltimento dei materiali da costruzione utilizzati nella costruzione di edifici, strade e altre infrastrutture. Il carbonio incorporato è un impatto del ciclo di vita chiamato potenziale di riscaldamento globale calcolato utilizzando l'LCA.

Valutazione del ciclo di vita (LCA)

LCA è un insieme sistematico di procedure per la compilazione e l'esame degli input e degli output di materiali ed energia e degli impatti ambientali associati direttamente attribuibili a un edificio, infrastruttura, prodotto o materiale durante il suo ciclo di vita (ISO 14040: 2006).

Requisiti EPD nelle politiche

L'uso delle EPD come strumenti di rendicontazione standardizzati per la divulgazione potenziale di riscaldamento globale (GWP) dei materiali da costruzione è sempre più prevalente nella politica degli appalti pubblici. Le EPD sono già utilizzate dai consumatori nel settore edile per valutare gli impatti ambientali, consentendo ai responsabili delle politiche di costruire e migliorare gli standard esistenti descritti in questa sezione.

Gli standard dell'International Standards Organization (ISO) identificano tre tipi di asserzioni ambientali per i prodotti:

  • Tipo I le dichiarazioni sono etichette verificate da terze parti basate su criteri stabiliti da una terza parte e sono disciplinate dalla ISO 14024.
  • Tipo II le dichiarazioni sono autodichiarazioni fatte da produttori o rivenditori e sono disciplinate dalla ISO 14021. Le dichiarazioni di tipo II non sono verificate da terze parti.
  • Tipo III le dichiarazioni contengono informazioni sul prodotto quantificate basate sugli impatti del ciclo di vita e sono disciplinate dalla norma ISO 14025. Le dichiarazioni di tipo III devono essere verificate da terze parti.

Di questi tre tipi di dichiarazioni, le dichiarazioni di tipo III sono preferite per la politica del carbonio incorporata perché sono verificate da terze parti e contengono la maggior quantità di "informazioni ambientali quantificate sul ciclo di vita di un prodotto", che aiutano a "consentire confronti tra prodotti che soddisfano la stessa funzione” (ISO 14025: 2006).

Lo sviluppo di EPD e regole di categoria del prodotto (PCR) sono disciplinati da una serie di standard sviluppati dall'International Standards Organization (ISO), tra cui:

  • ISO 14025: Etichette e dichiarazioni ambientali — Dichiarazioni ambientali di tipo III — Principi e procedure
  • ISO 14027: Etichette e dichiarazioni ambientali — Elaborazione di regole per le categorie di prodotti
  • ISO 14040: Gestione ambientale — Valutazione del ciclo di vita — Principi e quadro
  • ISO 14044: Gestione ambientale — Valutazione del ciclo di vita — Requisiti e linee guida
  • ISO 21930: Sostenibilità negli edifici e nelle opere di ingegneria civile — Regole fondamentali per le dichiarazioni ambientali di prodotto dei prodotti da costruzione e

La PCR di ciascun materiale detta decisioni metodologiche rilevanti e calibrate sulla catena di fornitura del materiale di quella categoria di prodotto (ad es. calcestruzzo, rivestimenti per pavimenti, pannelli metallici coibentati, ecc.). Una PCR determina quali fasi del ciclo di vita e ambiti devono essere inclusi nell'LCA, quali fonti di dati di base sono accettabili o obbligatorie e altre scelte di modellazione come il metodo di assegnazione e il metodo di valutazione dell'impatto.

Le EPD variano per livello di prodotto, catena di approvvigionamento e specificità regionale. Le seguenti categorie di EPD sono utilizzate dagli acquirenti per identificare quale livello di specificità è richiesto per soddisfare un requisito EPD:

Potenziale di riscaldamento globale (GWP)

Il potenziale impatto sui cambiamenti climatici di un prodotto o processo misurato da una LCA, riportato in unità (tipicamente chilogrammi) di anidride carbonica equivalente (CO2e).

Regola della categoria di prodotto (PCR)

Una PCR è un insieme di regole, requisiti e linee guida specifici per lo sviluppo di dichiarazioni ambientali di tipo III per una o più categorie di prodotti. Le regole delle categorie di prodotti vengono riviste e migliorate periodicamente nel tempo.

  • EPD a livello di settore rappresentano impatti di produzione tipici per una gamma di prodotti per un gruppo di produttori. Le EPD a livello di settore forniscono i dati meno specifici sull'impronta di carbonio incorporata di un prodotto e non possono essere utilizzate per confrontare i prodotti, ma sono utili per comprendere l'impatto tipico di un prodotto.
  • EPD specifici per prodotto rappresentano gli impatti per un prodotto e un produttore specifici su più strutture.
  • EPD specifiche per la catena di approvvigionamento sono definiti in HB 1103 (Buy Clean Buy Fair Washington) nel gennaio 2021. Un EPD specifico della catena di approvvigionamento è un EPD specifico del prodotto che utilizza i dati specifici della catena di approvvigionamento nella LCA per modellare gli impatti dei processi chiave a monte nella fornitura di un prodotto catena.
  • EPD specifiche per struttura sono state introdotte dal Buy Clean California Act nel 2017. Il Dipartimento dei servizi generali della California (DGS) definisce una EPD specifica per struttura come EPD specifica per prodotto in cui gli impatti ambientali possono essere attribuiti a un singolo produttore e impianto di produzione.

La tabella 1 presenta una panoramica dei requisiti EPD nella legislazione sul carbonio esistente e proposta.

Le PCR forniscono linee guida per il calcolo delle EPD medie del settore e delle EPD specifiche del prodotto per ciascun tipo di prodotto. Ad esempio, la PCR per calcestruzzo (NSF International, febbraio 2019) definisce le EPD specifiche del prodotto come una "per un prodotto specifico o un gruppo di progetti di miscele di calcestruzzo classificati in base alle prestazioni sviluppate da un produttore per una specifica ubicazione di un impianto di preconfezionamento" e una EPD media del settore come una "per uno specifico prodotto o gruppo di progetti di miscele di calcestruzzo classificati in base alle prestazioni per una regione specifica.1 A partire da maggio 2021, le PCR non forniscono una guida EPD specifica per struttura e catena di approvvigionamento.

Dati specifici della catena di approvvigionamento

I dati specifici della catena di approvvigionamento si riferiscono all'uso di dati primari, piuttosto che secondari, per i processi di produzione o produzione a monte.

Un esempio di utilizzo di dati specifici della catena di approvvigionamento è l'uso di una EPD del cemento proveniente dalla cementeria fornita da un fornitore di miscele preconfezionate piuttosto che l'uso di dati generici che rappresentano la produzione media di cemento del settore negli Stati Uniti.

1. NSF Internazionale. "PCR per calcestruzzo". Febbraio 2019. https://d2evkimvhatqav.cloudfront.net/documents/concrete_pcr_2019.pdf 

Tabella 1. Panoramica dei requisiti della dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) nella legislazione esistente e proposta incentrata sul carbonio incorporato.

 

Anno introdotto fonte Conto Tipo di EPD richiesto
2017 legislatura californiana Acquista Clean California Act EPD specifico per impianto di tipo III
2019 Città di Portland Nuovi requisiti per il calcestruzzo EPD specifico del prodotto di tipo III
2019 Legislatura del Minnesota HF 2204 EPD specifico per impianto di tipo III
2020 Senato dello Stato di New York S542 (Originale) EPD specifico del prodotto di tipo III

 2021

legislatura californiana

AB-1365, SB-778

EPD di tipo III specifica per la catena di approvvigionamento EPD di tipo III che "usa dati specifici della catena di approvvigionamento per i materiali in ingresso ogni volta che questi dati sono disponibili”

2021 Assemblea dello Stato del Colorado HB 21-1303 Tipo III EPD

 2021

Legislatura dello stato dell'Oregon

HB 2688

“Misurazione specifica del prodotto dell'impatto ambientale del ciclo di vita di un prodotto, dal punto di estrazione della materia prima al punto di fabbricazione, che è certificata da un ente terzo e in conformità con gli standard internazionali”
2021 Assemblea del New Jersey AB 5223 EPD specifico del prodotto di tipo III
2021 Legislatura dello Stato di Washington HB 1103 EPD specifico per la catena di approvvigionamento di tipo III

 2021

Camera dei Rappresentanti, 117° Congresso HR1512 CLEAN Future Act – Sottotitolo C – Programma federale Buy Clean EPD specifica del prodotto di tipo III "calcolata per una struttura specifica"

Molti professionisti del settore edile sono stati introdotti per la prima volta a EPD a livello di settore e specifici per prodotto attraverso il credito LEED v4 Materiali e risorse Divulgazione e ottimizzazione del prodotto da costruzione – Dichiarazioni ambientali di prodotto.2 EPD specifiche per impianto e per catena di approvvigionamento sono state introdotte da decisori politici interessati a dati a monte che non sono ancora inclusi nei requisiti minimi stabiliti dalla PCR per un prodotto idoneo.

Le EPD sono appropriate per l'uso nelle politiche di approvvigionamento perché esistono già come risorse concordate per il calcolo e la documentazione del carbonio incorporato dei prodotti. Inoltre, le EPD sono già utilizzate dai consumatori nel settore edile per valutare gli impatti ambientali, quindi l'infrastruttura esiste già per continuare a utilizzare le EPD e migliorarle. Tuttavia, ci sono limitazioni all'uso delle EPD per il confronto. Le politiche che mirano a confrontare i prodotti tra le categorie dovrebbero prendere in considerazione un approccio su scala dell'edificio e utilizzare strumenti LCA per l'intero edificio anziché EPD.

Limitazioni all'uso delle EPD

Le EPD non possono essere utilizzate per confrontare le prestazioni ambientali di due materiali diversi (ad es. cemento e legno).

I confronti tra EPD dovrebbero essere effettuati solo se i loro impatti sono stati calcolati utilizzando le stesse metodologie e gli stessi moduli del ciclo di vita e se i prodotti confrontati sono funzionalmente equivalenti.

Le politiche che mirano a confrontare i prodotti tra le categorie dovrebbero utilizzare un approccio su scala dell'edificio che si basa su LCA dell'intero edificio piuttosto che su EPD.

2. United States Green Building Council, "Divulgazione e ottimizzazione dei prodotti da costruzione - Dichiarazioni ambientali sui prodotti" https://www.usgbc.org/credits/new-construction-core-and-shell-schools-new-construction-retail-new-construction-data-15?return=/credits/New%20Construction/v4.1

La necessità di dati a monte

Le fasi del ciclo di vita per i prodotti da costruzione inclusi in una LCA sono definite come mostrato nella Figura 1 di seguito. Il carbonio incorporato dalla culla al cancello o fase di prodotto si riferisce alle emissioni di GHG associate alla fase di prodotto, in particolare A1: fornitura di materie prime, A2: trasporto e A3: produzione. Il carbonio incorporato dalla culla al cancello è l'ambito minimo dei dati del ciclo di vita che può essere incluso in un'EPD.

Figura 1. Fasi del ciclo di vita per i prodotti da costruzione, in base a EN 15978:2011 e ISO 21930:2017

Il termine “catena di fornitura” si riferisce tipicamente alla rete di fornitori a monte di un'azienda che sono tenuti a produrre e distribuire un prodotto. La "catena di approvvigionamento" può riferirsi a diversi intervalli di fasi del ciclo di vita a seconda del contesto. Ad esempio, dal punto di vista di un proprietario di un edificio, "catena di fornitura" si riferirebbe a tutto ciò che precede la costruzione, che sarebbe nelle fasi A1-A5. Tuttavia, dal punto di vista di un fornitore di miscele preconfezionate, la "catena di fornitura" sarebbe limitata alle fasi del ciclo di vita a monte della produzione del calcestruzzo, che sarebbero nelle fasi A1-A2.

Le emissioni di GHG generate in ogni fase del ciclo di vita di un prodotto variano ampiamente in base al materiale e al tipo di prodotto. Per alcuni prodotti, la maggior parte delle emissioni può essere generata in un impianto o in una fase della catena di approvvigionamento, mentre le emissioni di altri prodotti possono essere distribuite in modo più uniforme lungo una catena di approvvigionamento. Sapere se le emissioni sono distribuite o concentrate in un punto della catena di approvvigionamento è fondamentale per rispondere a domande importanti, come:

  • Quali dati dovrebbero essere raccolti per comunicare con precisione l'impronta di un prodotto? E viceversa, quando è opportuno risparmiare tempo e denaro utilizzando dati generici per stimare impatti che contribuiscono solo in minima parte all'impatto di un prodotto?
  • Quale struttura o fase della catena di approvvigionamento dovrebbe essere al centro della ricerca o degli incentivi politici per ottenere le maggiori riduzioni delle emissioni?

Gli EPD utilizzano una combinazione di dati LCA primari e secondari. La maggior parte delle PCR consente di utilizzare dati secondari (generici) per calcolare gli impatti nelle fasi A1 e A2. Pertanto, il grado di variabilità tra gli impatti a monte di due diversi produttori non è noto, poiché gli stessi dati verrebbero utilizzati per stimare l'impatto a monte per entrambi i fornitori. In altri casi, i dati sulla variabilità degli impatti a monte dei prodotti non sono disponibili per gli acquirenti a causa della mancanza di rendicontazione o trasparenza, quando i dati sono stati raccolti sulla variabilità degli impatti a monte ma non sono ancora stati resi pubblici.

Per i prodotti con grandi impatti a monte, l'utilizzo di dati primari (ad es. specifici della catena di approvvigionamento) per i processi chiave a monte può fornire un quadro più accurato del GWP di un prodotto in una EPD. Ad esempio, si consideri un fornitore di calcestruzzo preconfezionato che decide di aumentare il proprio impegno per l'approvvigionamento sostenibile passando da Cement Company A, la cui cementeria si trova nel quartile con le prestazioni peggiori (es. 25% inferiore) delle cementerie negli Stati Uniti, a Cement Società B, un impianto con un impegno a zero entro il 2050 che è nel quartile più performante (es. top 75%) di efficienza energetica per cementerie. Dato che la maggior parte degli impatti di un prodotto in calcestruzzo preconfezionato può essere attribuita al cemento, ci si aspetterebbe che la nuova EPD del fornitore di calcestruzzo preconfezionato rifletta la minore impronta di carbonio del prodotto derivante dal nuovo fornitore. Tuttavia, se per calcolare gli impatti del cemento a monte (A1) fossero utilizzati dati secondari, medi del settore, come consentito dall'attuale PCR del calcestruzzo, una nuova EPD mostrerebbe un GWP simile al vecchio prodotto nonostante il nuovo prodotto causi meno emissioni. Se invece i dati primari del fornitore di cemento venissero raccolti per creare una EPD specifica per la catena di approvvigionamento, l'azienda sarebbe in grado di comunicare gli impatti delle proprie pratiche di approvvigionamento sostenibile e gli acquirenti avrebbero dati più accurati per distinguere tra i prodotti.

La Figura 2 illustra il contributo relativo agli impatti A1-A3 GWP totali in ogni fase del ciclo di vita per i prodotti in calcestruzzo, acciaio e legno ingegnerizzato. Le EPD a livello di settore commissionate dalle organizzazioni del settore rappresentano più produttori e possono fornire informazioni sulla distribuzione tipica dell'impatto del potenziale di riscaldamento globale (GWP) dalla culla al cancello in ogni fase, se incluse nell'EPD. Laddove non fossero disponibili EPD a livello di settore, sono state utilizzate EPD specifiche per prodotto per stimare i contributi relativi.

Dati LCA primari

I dati primari sono un "valore quantificato di un processo unitario o di un'attività ottenuto da una misurazione diretta o da un calcolo basato su misurazioni dirette alla sua fonte originale" (ISO / TS 14067). Un esempio di dati LCA primari sono i dati sull'uso di energia e sulla fonte di combustibile raccolti per un impianto di produzione.

Dati LCA secondari (generici)

I dati secondari sono “i dati ottenuti da fonti diverse da una misurazione diretta o da un calcolo basato su misurazioni dirette alla fonte originale. Tali fonti possono includere banche dati e letteratura pubblicata convalidate dalle autorità competenti”. (ISO/TS 14067). L'uso di database LCA e altre fonti verificate di dati LCA medi del settore è un componente tipico e necessario dell'LCA, in particolare per rappresentare processi che comprendono solo una piccola parte degli impatti di un prodotto.

Figura 2. Contributo relativo al potenziale di riscaldamento globale (GWP) medio di un prodotto per calcestruzzo, acciaio e prodotti in legno ingegnerizzato basato su dati medi del settore e specifici del prodotto (laddove la media del settore non è disponibile). L'analisi del contributo relativo degli impatti A1-A3 per il calcestruzzo è stata completata nel giugno 2021 da Mikaela DeRousseau presso Building Transparency.

3. Sulla base dei dati sulla miscela di calcestruzzo del
Membro NRMCA Nazionale e Regionale
Rapporto sul benchmark LCA (media del settore)
e dati di inventario del ciclo di vita dal from
Banche dati USLCI ed Ecoinvent.

 

4. Sulla base dei dati EPD specifici del prodotto per
tondino per cemento armato in acciaio, commerciante
prodotti da bar e forme strutturali leggere
da Nucor Steel e metalli commerciali
Azienda.

 

5. Basato su dati EPD a livello di settore per
lamiera d'acciaio fabbricata, acciaio a trama aperta
travetti, ponte in acciaio, cavo fabbricato
sezioni strutturali (HSS), fabbricate
sezioni strutturali laminate a caldo, e
borchie e binari in acciaio stampati a freddo.

 

6. Basato su dati EPD a livello di settore per
Legni lamellari incollati nordamericani
e prodotti in legno lamellare impiallacciato
e dati specifici del prodotto per
legno lamellare di StructurLam e
Strutture nordiche

Figura 3. Contributo relativo al potenziale di riscaldamento globale (GWP) dalla culla alla porta di un prodotto medio in Nord America per i prodotti da costruzione comuni, sulla base delle dichiarazioni ambientali di prodotto a livello di settore. Analisi del contributo relativo degli impatti A1-A3 per calcestruzzo completata nel giugno 2021 da Mikaela DeRousseau presso Building Transparency.

I requisiti EPD specifici della struttura e della catena di approvvigionamento introdotti dai responsabili delle politiche in California e Washington mirano a catturare un quadro più accurato dell'impronta di carbonio di un prodotto per incentivare la trasparenza e la disponibilità di prodotti a basse emissioni di carbonio. Tuttavia, le EPD specifiche per la struttura acquisiscono un'impronta di carbonio più accurata solo per i prodotti in cui la maggior parte delle emissioni di gas serra e le opportunità di decarbonizzazione si trovano in una singola struttura, piuttosto che sparse in una catena di approvvigionamento.

Quando più di 75-80% di impatti sono nella fase di produzione A3 (arancione nella Figura 3), un'EPD specifica per la struttura può catturare la maggior parte dell'impronta di un prodotto. Un esempio di ciò, come mostrato nella Figura 3, è la lana minerale, dove gli input (rocce e scorie) hanno un impatto molto basso, ma l'energia necessaria per fondere i materiali fa aumentare le emissioni nell'impianto di produzione. In questo caso, una EPD specifica per l'impianto catturerebbe la maggior parte delle emissioni. Tuttavia, per altri isolanti come il polistirene espanso (EPS) e i pannelli isolanti polyiso, la maggior parte delle emissioni viene prodotta a monte dell'impianto di produzione durante la produzione chimica, nei moduli A1-A2. Una differenza fondamentale è che un'EPD specifica per la catena di approvvigionamento catturerebbe meglio le emissioni per tutti e tre esempi di isolamento, limitando la necessità dei responsabili politici di specificare diversi tipi di EPD per i diversi prodotti.

Un'ulteriore considerazione per includere i dati chiave nell'ambito dell'LCA per una EPD sono i moduli del ciclo di vita. La Figura 4 descrive la distribuzione del GWP per alcuni isolanti in schiuma nelle fasi del ciclo di vita A1-A3, A4, A5, B1 e C4 (dove gli impatti B1 e C4 sono principalmente dovuti alle emissioni di agenti espandenti durante l'uso dell'edificio e dopo lo smaltimento, rispettivamente) . Come mostrato nella Figura 3, alcuni tipi di isolamento in schiuma offrono un esempio di quando A1-A3 non cattura la maggior parte degli impatti durante l'intero ciclo di vita. Ciò si riferisce principalmente alla perdita graduale di agenti espandenti ad alto GWP nell'atmosfera per alcuni tipi di schiuma.

Le informazioni per ulteriori fasi del ciclo di vita come l'uso (B) e la fine del ciclo di vita (C) sono incluse in alcune EPD, ma non sono ancora ampiamente disponibili. Le PCR possono richiedere o fornire opzioni per ulteriori fasi del ciclo di vita oltre A1-A3 da includere nel confine del sistema, come l'inclusione di C1-C4 o C1-C4+D nella PCR dell'acciaio.7

7. UL Ambiente. (2020). Linee guida per la regola della categoria di prodotto (PCR) per prodotti e servizi legati all'edilizia; Parte B: Requisiti dei prodotti designati per le costruzioni in acciaio.

Figura 4. Contributo al potenziale di riscaldamento globale (GWP) per i prodotti isolanti in schiuma per fase del ciclo di vita per le fasi A1-A3, A4, A5, B1 e C4, in base alle dichiarazioni ambientali di prodotto a livello di settore (schiume spray a celle chiuse e a celle aperte) e prodotto -dichiarazioni ambientali specifiche di prodotto.

Analisi dei requisiti di Buy Clean Buy Fair

Nel gennaio 2021, i membri della Camera dei rappresentanti dello Stato di Washington (WA) hanno presentato House Bill (HB) 1103 – Migliorare i risultati ambientali e sociali con la produzione di materiali da costruzione al legislatore statale. HB 1103, noto anche come Buy Clean Buy Fair Washington Act, propone requisiti di segnalazione per un elenco di materiali strutturali idonei acquistati per lavori pubblici nello Stato di Washington, comprese quantità di materiale, EPD e informazioni sulle condizioni di lavoro di base negli impianti di produzione .

Sebbene l'HB 1103 non sia uscito dal comitato prima delle scadenze pertinenti della legislatura dello Stato di Washington, sono state incluse disposizioni nel capitale e nei budget operativi dello Stato di Washington per (1) sviluppare un database per raccogliere le informazioni richieste da questo disegno di legge e (2) coordinarsi con il progetto pilota team di progetto per condurre un'analisi di casi di studio.

L'HB 1103 richiede la presentazione di una EPD specifica per la catena di approvvigionamento per i materiali idonei.

Secondo il disegno di legge, una EPD "specifica per la catena di fornitura" è definita come:8

… una dichiarazione ambientale di prodotto che include dati specifici della catena di approvvigionamento per i processi di produzione che contribuiscono all'80% o più del potenziale di riscaldamento globale di un prodotto, come definito nello standard internazionale per l'organizzazione 21930, e riporta la percentuale complessiva della catena di approvvigionamento dati specifici inclusi. Per i prodotti in legno ingegnerizzato, specifica della catena di fornitura significa anche una dichiarazione ambientale di prodotto che riporta:

 
  • Qualsiasi certificazione di catena di custodia;
  • Contributo percentuale in volume all'approvvigionamento del legno con certificazione di gestione forestale;
  • Contributo percentuale in volume all'approvvigionamento di legno per stato o provincia e paese; e
  • Contributo percentuale del volume all'approvvigionamento del legno per tipo di proprietario, ad es., federale, statale, privato o altro.

Pertanto, una EPD specifica per la catena di approvvigionamento non può essere basata su una LCA che utilizza dati generici medi del settore per modellare i processi a monte (A1 o A2) quando tali processi sono responsabili di >80% degli impatti A1-A3 complessivi. Per i casi in cui gli impatti A1 e A2 sono <80% degli impatti A1-A3 totali, il disegno di legge non richiede report aggiuntivi relativi alla specificità della catena di approvvigionamento.

I materiali ammissibili in HB 1103 includono calcestruzzo strutturale, acciaio di rinforzo, acciaio strutturale e legno ingegnerizzato. Di seguito viene discussa un'analisi del significato di questi requisiti per ciascun materiale idoneo e una breve panoramica dei processi di produzione pertinenti per ciascun materiale.

Calcestruzzo è un materiale creato mescolando cemento, aggregati, acqua e additivi. La proporzione degli ingredienti utilizzati in ciascun lotto di calcestruzzo varia e il carbonio incorporato in ciascuna miscela è determinato principalmente dalla quantità di cemento.

Le EPD del calcestruzzo sono generate dal produttore del calcestruzzo. Gli appaltatori lavorano direttamente con i produttori di calcestruzzo per perfezionare il mix design per ogni lotto di calcestruzzo utilizzato in un edificio. I produttori possono utilizzare strumenti creati appositamente per l'industria del calcestruzzo per generare rapidamente EPD specifici per la miscela e fare riferimento all'elenco sviluppato dalla National Ready Mix Concrete Association (NRMCA) per facilitare la creazione.

Se un'EPD per calcestruzzo strutturale includeva dati specifici della catena di approvvigionamento che rappresentavano i processi di produzione presso la cementeria che ha fornito cemento al produttore di calcestruzzo, allora quell'EPD soddisferebbe i requisiti per il set di dati specifici della catena di approvvigionamento di HB 1103. Un esempio di una EPD che soddisfa questo requisito è l'EPD di CalPortland che "è stata calcolata utilizzando dati sul cemento specifici del produttore che rappresentano una media di 100% del cemento totale utilizzato in ciascuna miscela inclusa in questa EPD".9

Acciaio è tipicamente prodotto in (1) un forno ad ossigeno di base (BOF) utilizzando principalmente input di materie prime e richiedendo una significativa combustione di combustibili fossili, o (2) un forno ad arco elettrico (EAF) utilizzando principalmente input di rottame o acciaio riciclato. Questi forni si trovano nelle acciaierie, da cui ha origine la maggior parte delle emissioni dei prodotti siderurgici. Nell'acciaieria, il processo di produzione dell'acciaio si traduce in forme base di materie prime (ad es. blumi, billette, bramme), che vengono poi laminate in forme più specifiche (ad es. tondi, barre, flange larghe o fogli).

Le EPD per l'acciaio strutturale o di rinforzo possono essere pubblicate da un acciaio produttore o da a fabbricante. Allo stesso modo, un appaltatore può acquistare prodotti in acciaio strutturale direttamente da un'acciaieria da fabbricare in loco, oppure può acquistare da un fabbricante che acquista acciaio da un'acciaieria o da un centro di assistenza. La disponibilità dell'EPD varia in base al tipo di prodotto e alla regione.

Le EPD, generate da un fabbricante o da un fabbricante, che includono dati primari per le acciaierie utilizzate per fabbricare il prodotto soddisfano i requisiti per il set di dati specifico della catena di approvvigionamento di HB 1103. Esempi di EPD che soddisfano i requisiti di HB 1103 sono (1) EPD di Cascade Steel Rolling Mill per barre d'armatura fabbricate perché "i dati primari per i processi di produzione di Cascade Steel nel modulo A1 sono stati raccolti dal laminatoio di McMinnville"10 e (2) l'EPD di Nucor per le sezioni strutturali laminate a caldo in acciaio che fornisce dati GWP specifici per l'impianto per gli impianti Nucor-Yamato Steel e Nucor Steel Berkeley.11 In entrambi i casi, queste EPD soddisferebbero sia le definizioni EPD specifiche della struttura che quelle specifiche della catena di approvvigionamento e sarebbero quindi idonee per l'uso su progetti in California o Washington.

Legno ingegnerizzato viene prodotto legando insieme prodotti di legno di base (come legname segato, trucioli di legno o tavole) per formare un prodotto più grande, più forte e/o più durevole. Il legante può essere chimico (es. adesivi) o meccanico (es. chiodi o simili).

Esempi di prodotti in legno ingegnerizzato includono compensato, travi a I, capriate, legno lamellare impiallacciato (LVL), legno lamellare incrociato (CLT) e legno lamellare incollato (glulam).

Le EPD per il legno ingegnerizzato sono generate dal produttore del prodotto in legno. La PCR per i prodotti in legno strutturale e architettonico non richiede che le EPD divulghino informazioni sull'approvvigionamento della fibra di legno (come la certificazione della gestione forestale), sebbene un numero crescente di produttori includa queste informazioni come divulgazione facoltativa.12 HB 1103 richiede dati di approvvigionamento aggiuntivi, tra cui l'origine geografica e il tipo di proprietario, che potrebbero essere inclusi insieme allo stato di certificazione della gestione forestale nel informazioni supplementari sezione di una EPD.

La tabella 3 riassume i requisiti di segnalazione per i materiali ammissibili in HB 1103, specificando (1) il fornitore tipico di EPD e (2) quali dati a monte possono essere richiesti per soddisfare i requisiti dei dati specifici della catena di approvvigionamento.

9. CalPortland Company. (2020). EPD per calcestruzzo prodotto a 8 CalPortland Strutture in California. Istituto di materiali sostenibili Athena.

Produttore o fabbricante?

Un produttore di acciaio produce prodotti di base in acciaio in un'acciaieria (ad es. tondo per cemento armato, lamiera strutturale, laminati). Le acciaierie in genere rappresentano oltre 85% di GWP dalla culla alla porta per i prodotti siderurgici fabbricati (vedi Figura 2).

Un fabbricante modella, salda, taglia o assembla un prodotto in acciaio secondario (ad es. capriate, montanti, griglie) da prodotti in acciaio di base. I fabbricanti in genere rappresentano <5% del GWP dalla culla al cancello, ma possono rappresentare fino a 15% per alcuni prodotti in acciaio (vedi Figura 2).

10. Cascade Steel Rolling Mills, Inc. Dichiarazione ambientale di prodotto – Barra d'armatura fabbricata. Servizi globali di SCS.

 

11. Nucor Corporation. Dichiarazione ambientale di prodotto - Sezione di acciaio strutturale laminata a caldo fabbricata. UL Ambiente.

 

12. UL Ambiente. (2020). Linee guida per la regola della categoria di prodotto (PCR) per prodotti e servizi legati all'edilizia; Parte B: Requisiti EPD per prodotti strutturali e architettonici in legno (versione 1.1).

Informazioni supplementari

I produttori possono fornire informazioni supplementari nelle EPD per fornire ulteriori informazioni sul prodotto in un'unica posizione per gli acquirenti, come le certificazioni sanitarie o di gestione forestale che il prodotto ha ricevuto.

Tabella 3. Riepilogo dei requisiti di dati specifici per la catena di approvvigionamento proposti da HB 1103.

Materiale idoneo (coperto) fornitore EPD Requisiti per i dati primari a monte
Calcestruzzo strutturale Preparato Impianto di betonaggio Sono necessari i dati primari specifici del produttore della cementeria.
Calcestruzzo proiettato
Acciaio di rinforzo Rebar Produttore di armature

 

Sono richiesti i dati primari specifici del produttore dell'acciaieria.

 

Si noti che se il produttore di acciaio, piuttosto che il fabbricante, ha generato l'EPD, questo è probabilmente già incluso.

Tendini di post-tensione (PT) Produttore di tendini PT
Acciaio strutturale Sezioni laminate a caldo Produttore di acciaio (o produttore di acciaio)
Sezioni strutturali cave
Piatto
Acciaio formato a freddo

 

Legno ingegnerizzato

Legname composito Produttore di prodotti in legno, come una fabbrica LSL

Sono richiesti dati sull'approvvigionamento della fibra di legno, tra cui:

  • Qualsiasi certificazione della catena di custodia;
  • % contributo in volume all'approvvigionamento del legno con certificazione di gestione forestale;
  • % contributo in volume all'approvvigionamento di legno per stato o provincia e paese; e
  • Contributo in volume % all'approvvigionamento del legno per tipo di proprietario, ad esempio federale, statale, privato o altro.
Legno massiccio Fabbricante di prodotti in legno, come una fabbrica di CLT

Conclusione

Le politiche di approvvigionamento non sono attualmente armonizzate in termini di tipo di EPD richiesto; la legislazione esistente e proposta richiede EPD specifiche per impianto, prodotto o catena di approvvigionamento. I requisiti EPD specifici per la struttura e per la catena di approvvigionamento sono stati introdotti dai responsabili politici interessati ai dati a monte che non sono ancora stati inclusi nei requisiti minimi stabiliti dalla PCR per un prodotto idoneo. EPD e PCR possono essere migliorati nei seguenti modi per supportare l'uso di dati pertinenti e accurati per il confronto:

  • Inclusione di dati a monte specifici della catena di approvvigionamento (ossia primari) per processi con grandi impatti in cui sono attualmente consentiti dati secondari.
  • Inclusione di ulteriori fasi del ciclo di vita oltre A1-A3 nei requisiti della PCR, ove non già inclusi.
  • Inclusione di set di dati predefiniti standardizzati nelle PCR per i processi upstream, compresi gli impatti sulla produzione dei materiali e sui trasporti, come fatto dalla PCR concreta del 2019.13
  • Le PCR possono essere migliorate per supportare meglio la capacità dei produttori di conformarsi alle politiche, come linee guida EPD specifiche per struttura e catena di approvvigionamento e linee guida sull'inclusione di dati aggiuntivi nelle informazioni supplementari.

La tabella 4 riassume i compromessi tra l'uso di diversi tipi di EPD nelle politiche di approvvigionamento. Per bilanciare questi compromessi e incoraggiare l'armonizzazione, i responsabili politici possono prendere in considerazione le seguenti strategie:

    1. Richiedi EPD specifiche per la catena di approvvigionamento con fasi del ciclo di vita aggiuntive oltre A1-A3.
    2. Richiedere EPD specifiche del prodotto e partecipare allo sviluppo della PCR per incoraggiare l'inclusione di dati a monte e fasi aggiuntive del ciclo di vita nelle PCR.

13. NSF Internazionale. (2019). Regola della categoria di prodotto per le dichiarazioni ambientali di prodotto: PCR per calcestruzzo.

Tabella 4. Riepilogo dei pro e dei contro associati ai diversi tipi di EPD attualmente inclusi nelle politiche.

Tipo di EPD Pro (da utilizzare nella politica) Contro (per l'uso nella politica)

Specifico per la catena di approvvigionamento

EPD specifica del prodotto che utilizza dati (primari) specifici della catena di approvvigionamento per modellare gli impatti dei principali processi a monte (ad esempio, contributo all'impatto relativo >80%).

• Rappresenta in modo più accurato gli impatti dei prodotti con grandi impatti a monte

• Idoneo per l'uso tra tipi di prodotto senza identificare requisiti aggiuntivi, ad esempio richiede dati aggiuntivi solo se significativi (riducendo l'onere per i produttori)

• Incentiva l'approvvigionamento sostenibile e la trasparenza della catena di fornitura

• Meno ampiamente disponibile

• Guida non ancora disponibile per i produttori in PCR

Specifico del prodotto

Rappresenta gli impatti per un prodotto e un produttore specifici su più strutture.

• Più comunemente disponibile, riducendo l'onere per i produttori di creare nuove EPD

• Appropriato per l'uso su più tipi di prodotto

• Richiede l'aggiornamento delle PCR per includere i dati chiave al fine di raggiungere gli obiettivi della politica

• Le PCR sono lente da aggiornare e potrebbero non richiedere i dati chiave della catena di approvvigionamento a monte abbastanza rapidamente per raggiungere gli obiettivi della politica

Specifico della struttura

EPD specifica del prodotto in cui gli impatti ambientali possono essere attribuiti a un singolo produttore e impianto di produzione.

• Rappresenta più accuratamente gli impatti dei prodotti provenienti da un impianto specifico (es. mix di rete, metodi di produzione, ecc.) se gli impatti sono concentrati in un singolo impianto.

• Meno ampiamente disponibile

• Incentiva i produttori a concentrare gli sforzi di decarbonizzazione in un solo impianto

• Appropriato per l'uso solo per prodotti in cui la maggior parte degli impatti si verifica in una singola struttura, piuttosto che distribuita su una catena di approvvigionamento

• Richiede ai responsabili delle politiche di stabilire nuovi requisiti EPD poiché sono necessari materiali aggiuntivi

Lista di referenze

Istituto americano di costruzioni in acciaio (AISC). (2016a). Dichiarazione ambientale del prodotto - Profilati cavi in acciaio strutturale. Ambiente UL. Recuperato da https://www.aisc.org/globalassets/why-steel/103.1_aisc_epd_ fab-hss.pdf

Istituto americano di costruzioni in acciaio (AISC). (2016b). Dichiarazione ambientale del prodotto - Sezioni strutturali laminate a caldo fabbricate. Ambiente UL. Recuperato da https:// www.aisc.org/globalassets/why-steel/102.1_aisc_ep-d_-fab-sezioni_20160331.pdf

Istituto americano di costruzioni in acciaio (AISC). (2016c). Dichiarazione ambientale del prodotto - Piastra in acciaio fabbricata. Ambiente UL. Recuperato da https://www.aisc.org/globalas- set/why-steel/101.1_aisc_epd_-fab-plate-20160331.pdf

Consiglio americano di legno (AWC). (2020). Dichiarazione ambientale di prodotto - Redwood Lumber. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC_EPD_ RedwoodLumber_20200605.pdf

American Wood Council (AWC) e Canadian Wood Council (CWC). (2016a). Dichiarazione ambientale del prodotto - Fibra cellulosica nordamericana. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC-EPD- CFB-1602.pdf

American Wood Council (AWC) e Canadian Wood Council (CWC). (2020a). Dichiarazione ambientale del prodotto - Legno laminato con colla nordamericano. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC_EPD_ NorthAmericanGluedLaminatedTimber_20200605.pdf

American Wood Council (AWC) e Canadian Wood Council (CWC). (2020b). Dichiarazione ambientale del prodotto - Travetti a I nordamericani. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC_EPD_ NorthAmericanWoodIJoists_20200605.pdf

American Wood Council (AWC) e Canadian Wood Council (CWC). (2020c). Dichiarazione ambientale del prodotto - North American Oriented Strand Board. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC_EPD_ NorthAmericanOrientedStrandBoard_20200605.pdf

American Wood Council (AWC) e Canadian Wood Council (CWC). (2020d). Dichiarazione ambientale del prodotto - Legno impiallacciato laminato nordamericano. Ambiente UL. Recuperato da https:// www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC_EPD_ NorthAmericanLaminatedVeneerLumber_20200605.pdf

American Wood Council (AWC) e Canadian Wood Council (CWC). (2020e). Dichiarazione ambientale del prodotto - legname di conifere nordamericane. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC_EPD_ Legname di conifere nordamericano_20200605.pdf

American Wood Council (AWC) e Canadian Wood Council (CWC). (2020f). Dichiarazione ambientale del prodotto - Compensato di conifere nordamericane. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC_EPD_NorthAmericanSoftwoodPlywood_20200605.pdf

Buy Clean California Act, Codice dei contratti pubblici della California, Articolo 5, Buy Clean California Act, Sezioni 3500 – 3505 (2018). Disponibile a https://leginfo.legislature.ca.gov/faces/codes_displayText.xhtml?division=2.&chapter=3.&part=1.&lawCode=PCC&article=5

legislatura californiana. AB-1365 Appalti pubblici: calcestruzzo pulito. 2021–2022 Sessione ordinaria (2021). Disponibile a https://leginfo.legislature.ca.gov/faces/billNavClient.xhtml?bill_id=202120220AB1365

CalPortland Company. (2020). EPD per calcestruzzo prodotto presso 8 stabilimenti di CalPortland in California. Associazione nazionale calcestruzzo preconfezionato. Recuperato da https://www.nrmca.org/wp-content/uploads/2020/08/CalportlandCaliforniaNRMCAEPD20035.pdf

Associazione canadese dei produttori di muratura in calcestruzzo (CCMPA). (2016). Dichiarazione ambientale di prodotto - Unità di muratura in calcestruzzo normale e leggero (CMU). ASTM internazionale. Recuperato da https://ccmpa.ca/wp-content/uploads/2021/01/311.EPD_for_CCMPA_Normal-Weight_And_Light-Weight_Concrete_Masonry_Units.pdf

Cascade Steel Rolling Mills, Inc. (2017). Dichiarazione ambientale del prodotto – Barra d'armatura fabbricata. Servizi globali di SCS. Recuperato da https://www.scscertified.com/products/cert_pdfs/SCS-EPD-04335_Cascade-Steel_011917.pdf

City of Portland Office of Management and Finance, "Avviso di nuovi requisiti per il calcestruzzo" (2019). Disponibile a https://www.portlandoregon.gov/brfs/article/731696.

Assemblea Generale del Colorado. HB21-1303 Potenziale di riscaldamento globale per i materiali dei progetti pubblici. Sessione Ordinaria 2021 (2021). Disponibile a https://leg.colorado.gov/bills/hb21-1303

Azienda di metalli commerciali. (2021). Dichiarazione ambientale di prodotto – Acciaio per cemento armato. ASTM internazionale.

Azienda di metalli commerciali. (2021). Dichiarazione ambientale di prodotto - Barre mercantili e forme strutturali leggere. ASTM internazionale.

Cellulose Insulation Manufacturers Association (CIMA). (2019). EPD di tipo III a livello di settore - Isolamento convenzionale in cellulosa a riempimento. NSF. Recuperato da https://www.cellulose.org/images/EPD_CIMA_CIMAC_Conventional_Loose-Fill_Cellulose_Insulation_JAN20-1.pdf

Composite Panel Association (CPA). (2018a). Dichiarazione ambientale del prodotto - Fibra di legno a media densità nordamericana. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC-EPD-MDF-190501.pdf

Composite Panel Association (CPA). (2018b). Dichiarazione ambientale del prodotto - Truciolare nordamericano. Ambiente UL. Recuperato da https://www.awc.org/pdf/greenbuilding/epd/AWC-EPD-Particleboard-1902.pdf

Istituto per l'acciaio per cemento armato (CRSI). (2017). Dichiarazione ambientale del prodotto - Rinforzo in acciaio fabbricato. ASTM International. Recuperato da https://www.astm.org/CERTIFICATION/DOCS/362.EPD_for_CRSI_EPD_FINAL_2017-08-28.pdf

Comitato europeo di normalizzazione (2012). Sostenibilità delle opere edili – Valutazione di enperformance ambientale degli edifici – Calcolo metodo. (Norma EN 15978:2011).

EPS Industry Alliance (EPS-IA). (2017). Dichiarazione ambientale del prodotto - Isolamento EPS. Ambiente UL. Recuperato da https://www.epsindustry.org/sites/default/files/EPS%20Insulation%20EPD.pdf

Gypsum Association (GA). (2016). EPD medio del settore per pannelli in gesso opaco di vetro. NSF. Recuperato da https://gypsum.org/download/10491/

Gypsum Association (GA). (2020). EPD medio del settore per cartongesso convenzionale di tipo X da 5/8 ". NSF. Recuperato da https://gypsum.org/download/14311/

Camera dei Rappresentanti. HR1512 – CLEAN Future Act, sottotitolo C – Programma federale Buy Clean. 117° Congresso (2021). Disponibile a https://www.congress.gov/bill/117th-congress/house-bill/1512/text#HEB4F515459324AAD9B23E711AB91BE97

Organizzazione internazionale per la standardizzazione. (2006). Etichette e dichiarazioni ambientali — Tipo III ambientale dichiarazioni — Principi e procedure. (Norma ISO 14025: 2006). Disponibile a https://www.iso.org/standard/38131.html

Organizzazione internazionale per la standardizzazione. (2017). Etichette e dichiarazioni ambientali — Sviluppo di prodottiregole della categoria ut. (Norma ISO 14027:2017). Disponibile a https://www.iso.org/standard/66123.html

Organizzazione internazionale per la standardizzazione. (2020). Gestione ambientale — Valutazione del ciclo di vita — Principi e quadro. (Norma ISO 14040:2006/AMD 1:2020). Disponibile a https://www.iso.org/standard/76121.html

Organizzazione internazionale per la standardizzazione. (2020). Gestione ambientale — Valutazione del ciclo di vita — Requisiti e linee guida (Norma ISO 14044:2006/AMD 2:2020). Disponibile a https://www.iso.org/standard/76122.html

Organizzazione internazionale per la standardizzazione. (2017). Sostenibilità negli edifici e nelle opere di ingegneria civile — Core regole per le dichiarazioni ambientali di prodotto da costruzione prodotti e servizi. (Norma ISO n. 21930:2017). Disponibile a https://www.iso.org/standard/61694.html

legislatura del Minnesota. HF 2204. 91a Legislatura. Sessione Ordinaria 2019-2020 (2019). Disponibile a https://www.revisor.mn.gov/bills/text.php?session=ls91&number=HF2204&session_number=0&session_year=2019&version=list

Associazione Nazionale del Vetro (NGA). (2019). Dichiarazione ambientale di prodotto – Vetro piano. ASTM internazionale. https://www.glass.org/sites/default/files/2019-12/NGA_EPD_2019_12_16_signed.pdf

National Ready Mixed Concrete Association (NRMCA). (2019). EPD media del settore membro NRMCA per calcestruzzo preconfezionato. NSF. Recuperato da https://www.nrmca.org/wp-content/uploads/2020/02/EPD10080.pdf

Associazione nazionale del calcestruzzo preconfezionato (NRMCA). (2020). Appendice D: Report LCA Benchmark nazionale e regionale membro NRMCA (media del settore) – Versione 3. Istituto di materiali sostenibili Athena. Recuperato da https://www.nrmca.org/wp-content/uploads/2020/10/NRMCA_REGIONAL_BENCHMARK_April2020.pdf

Senato dello Stato di New York. S542A (testo originale). Sessione ordinaria 2021–2022 (2020). Disponibile a https://www.nysenate.gov/legislation/bills/2021/s542/amendment/original

North American Insulation Manufacturers Association (NAIMA). (2018a). Dichiarazione ambientale del prodotto - Pannello ad alta densità di lana minerale. Ambiente UL. Recuperato da https://insulationinstitute.org/wp-content/uploads/2016/12/101.1_NAIMA_Transparency-Summary_Heavy-Density-Board.pdf

North American Insulation Manufacturers Association (NAIMA). (2018b). Dichiarazione ambientale del prodotto - Pannello a densità leggera in lana minerale. Ambiente UL. Recuperato da https://insulationinstitute.org/wp-content/uploads/2019/01/101.1_NAIMA_Transparency-Summary_Light-Density-Board.pdf

North American Insulation Manufacturers Association (NAIMA). (2018c). Dichiarazione ambientale del prodotto - Imbottitura sfusa in lana minerale. Ambiente UL. Recuperato da https://insulationinstitute.org/wp-content/uploads/2016/12/102.1_NAIMA_Transparency-Summary_Loose-Fill.pdf

Nucor Corporation. Dichiarazione ambientale di prodotto - Sezione di acciaio strutturale laminato a caldo fabbricato. UL Ambiente. Recuperato da https://assets.ctfassets.net/aax-1cfbwhqog/1mMFYnxCAZycF3Mxt0gToN/cf67188ef39e039ebb-c632eefb0256fd/102.1_Nucor_Corporation_EPD_Fabricated_Hot-Rolled_Structural_Steel_Sections.pdf

NSF Internazionale. (2019). Regola della categoria di prodotto per le dichiarazioni ambientali di prodotto PCR per calcestruzzo. Recuperato da https://d2evkimvhatqav.cloudfront.net/documents/concrete_pcr_2019.pdf

Legislatura dello stato dell'Oregon. HB 2688. 2021 Sessione Ordinaria (2021). Disponibile a https://olis.oregonlegislature.gov/liz/2021R1/Measures/Overview/HB2688

Polyisocyanurate Insulation Manufacturers Association (PIMA). (2020a). Dichiarazione ambientale di prodotto - Pannelli isolanti per tetti Polyiso. NSF. Recuperato da https://www.polyiso.org/page/EPDs

Polyisocyanurate Insulation Manufacturers Association (PIMA). (2020b). Dichiarazione ambientale di prodotto - Pannelli isolanti per pareti Polyiso. NSF. Recuperato da https://www.polyiso.org/page/EPDs

Ufficio per l'esportazione del legno del Quebec (QWEB). (2019). Dichiarazione ambientale di prodotto con capriate prefabbricate in legno chiaro. Gruppo CSA. Recuperato da http://www.quebecwoodexport.com/images/stories/pdf/QWEB_EPD_RoofTruss.pdf

Resilient Floor Covering Institute (RFCI). (2019a). Dichiarazione ambientale del prodotto a livello di settore - Pavimenti vinilici eterogenei. Ambiente UL. Recuperato da https://rfci.com/wp-content/uploads/2019/01/101.1_RFCI_EPD_Heterogeneous-Vinyl-Flooring.pdf

Resilient Floor Covering Institute (RFCI). (2019b). Dichiarazione ambientale del prodotto a livello di settore - Pavimenti in vinile omogenei. Ambiente UL. Recuperato da https://rfci.com/wp-content/uploads/2019/01/102.1_RFCI_EPD_Homogeneous-Vinyl-Flooring.pdf

Resilient Floor Covering Institute (RFCI). (2019c). Dichiarazione ambientale del prodotto a livello di settore - Pavimento rigido. Ambiente UL. Recuperato da https://rfci.com/wp-content/uploads/2019/01/103.1_RFCI_EPD_Rigid-Core-Flooring.pdf

Resilient Floor Covering Institute (RFCI). (2019d). Dichiarazione ambientale del prodotto a livello di settore - Pavimenti in gomma. Ambiente UL. Recuperato da https://rfci.com/wp-content/uploads/2019/01/104.1_RFCI_EPD_Rubber-Flooring.pdf

Resilient Floor Covering Institute (RFCI). (2019e). Dichiarazione ambientale del prodotto a livello di settore - Piastrella di composizione vinilica. Ambiente UL. Recuperato da https://rfci.com/wp-content/uploads/2019/01/105.1_RFCI_EPD_Vinyl-Composition-Tile.pdf

Resilient Floor Covering Institute (RFCI). (2019f). Dichiarazione ambientale del prodotto a livello di settore - Piastrelle in vinile. Ambiente UL. Recuperato da https://rfci.com/wp-content/uploads/2019/01/106.1_RFCI_EPD_Vinyl-Tile.pdf

Spray poliuretanico Foam Alliance (SPFA). (2018a). Dichiarazione ambientale del prodotto - Isolamento in schiuma di poliuretano spray (HFC). ASTM International. Recuperato da https://www.astm.org/CERTIFICATION/DOCS/414.EPD_for_SPFA-EPD-20181029-HFC.pdf

Spray Poliuretano Schiuma Alliance (SPFA). (2018b). Dichiarazione ambientale di prodotto – Isolamento in schiuma di poliuretano spray (HFO). ASTM internazionale. Recuperato da https://doi.org/10.4324/9781315270326-75

Legislatura dello Stato del New Jersey. A5223. 219a legislatura. (2021). Disponibile a https://www.njleg.state.nj.us/2020/Bills/A9999/5223_R1.PDF

Istituto Steel Deck (SDI). (2018). Dichiarazione ambientale del prodotto - Piattaforma in acciaio. Ambiente UL. Recuperato da https://www.sdi.org/wp-content/uploads/2018/08/SDI-EPD-073018.pdf

Steel Joist Institute (SJI). (2015). Dichiarazione ambientale del prodotto: travetti e travetti in acciaio a nastro aperto. Ambiente UL. Recuperato da https://steeljoist.org/wp-content/uploads/2021/04/101.1_Steel-Joist-Institute_EPDI_Open-Web-Steel-Joists-and-Joists-Girders.pdf

Istituto per il riciclaggio dell'acciaio (SRI). (2016). Dichiarazione ambientale del prodotto - Perni e cingoli in acciaio stampato a freddo a livello di settore fabbricati negli Stati Uniti e in Canada. SCS Global Services. Recuperato da https://www.scscertified.com/products/cert_pdfs/SCS-EPD-03838_SRI_CFS-Stud-Track_011916_web.pdf?r=1

Structurlam Mass Timber Corporation. (2020). Dichiarazione ambientale di prodotto – CrosslamCLT. ASTM internazionale.
Recuperato da https://www.astm.org/CERTIFICATION/DOCS/480.EPD_FOR_Structurlam_CLT_20200113.pdf

Database dell'inventario del ciclo di vita degli Stati Uniti (USLCI). (2021). Laboratorio nazionale per le energie rinnovabili, FY21.Q1.01. Estratto (6 giugno 2021) da https://www.lcacommons.gov/nrel/search

Legislatura dello Stato di Washington. HB 1103. Sessione legislativa 2021-2022 (2021). Disponibile a https://app.leg.wa.gov/ billsummaryBillNumber=1103&Chamber=House&Year=2021

Wernet, G., Bauer, C., Steubing, B., Reinhard, J., Moreno-Ruiz, E. e Weidema, B., 2016. La versione 3 del database ecoinvent (parte I): panoramica e metodologia. L'International Journal of Life Cycle Assessment, [in linea] 21(9), pp.1218–1230. Disponibile a http://link.springer.com/10.1007/s11367-016-1087-8. [Accesso 06 06 2021].

UL Ambiente. (2016). Guida alla regola della categoria di prodotto (PCR) per prodotti e servizi legati all'edilizia Parte B: Requisiti EPD per il vetro lavorato.

 UL Ambiente. (2020). Linee guida per la regola della categoria di prodotto (PCR) per prodotti e servizi legati all'edilizia; Parte B: Requisiti EPD per prodotti strutturali e architettonici in legno (versione 1.1).

it_ITItalian