Risorsa politica:

La scappatoia del carbonio nella politica climatica

La scappatoia del carbonio nella politica climatica valuta il carbonio incorporato associato alla produzione di beni che vengono infine scambiati oltre confine e quindi esclusi dalla politica climatica interna. Il rapporto lo rileva circa 25% di CO globale2 emissioni sono incorporati in merci importate che sono escluse dalla contabilità. Questo rapporto fa parte di una serie di Intelligenza sull'efficienza globale fornire analisi dei dati e raccomandazioni relative alla necessità di politiche e contabilità olistica delle emissioni di gas serra per ridurre le emissioni di produzione globali. Il rapporto è stato pubblicato in collaborazione con la ClimateWorks Foundation e KGM & Associate Ltd.

Gli inventari di gas a effetto serra a livello nazionale, come quelli riportati all'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), in genere tengono conto delle emissioni di produzione interna ma escludono le emissioni associate alla produzione di beni importati. Le emissioni di gas serra derivanti dalla produzione di materiali da costruzione, denominate carbonio incorporato, sono pertanto escluse dalla contabilizzazione dei materiali acquistati al di fuori del Paese. Gli Stati Uniti sono un esempio di un paese che è un importatore netto di carbonio incorporato, il che significa che più carbonio incorporato viene importato sotto forma di materiali e merci di quanto viene esportato dai produttori americani. 

it_ITItalian