Progetto di ricerca:

Edifici e città: carbonio incorporato nei materiali da costruzione

Pubblicato in Edifici e città nella Collezione speciale: "Metriche del carbonio per edifici e città "

Data di pubblicazione: settembre 2020

Autori: Brook Waldman, Monica Huang, Kathrina Simonen

Astratto

Il carbonio incorporato costituisce una parte significativa delle emissioni di gas a effetto serra (GHG) di un edificio ed è una sfida chiave per i settori dell'edilizia e immobiliare. Il carbonio incorporato include la produzione di prodotti da costruzione, la costruzione di edifici, la sostituzione dei materiali e la fine del ciclo di vita. Durante la fase di specifica e approvvigionamento, i progettisti e gli appaltatori hanno l'opportunità di dare la priorità ai prodotti con una minore impronta di carbonio. Le dichiarazioni ambientali di prodotto (EPD) sono una fonte crescente di dati ambientali nel mercato dei prodotti da costruzione e vengono sempre più utilizzate per (1) la valutazione delle prestazioni ambientali degli edifici e (2) il confronto dei prodotti per le decisioni di approvvigionamento durante le fasi successive della progettazione degli edifici. Un ostacolo all'identificazione e all'acquisto di prodotti a basso tenore di carbonio incarnato è la mancanza di qualità dei dati e la trasparenza delle EPD. Tuttavia, le EPD variano ampiamente in termini di qualità e specificità dei dati, il che può portare a confronti imprecisi e fuorvianti. Viene presentato un nuovo metodo per tenere conto quantitativamente delle stime della variazione nella specificità dei dati sottostanti nelle EPD per consentire confronti più equi tra le EPD e per motivare la segnalazione della variabilità e dell'incertezza effettive nelle EPD. L'applicazione di questo approccio può aiutare gli acquirenti a valutare quantitativamente le EPD.

Pratica la pertinenza

Le valutazioni del ciclo di vita (LCA) e i dati LCA possono essere utilizzati nel settore delle costruzioni per valutare gli edifici e per assistere nel processo decisionale di progettazione, specifica e appalto. Viene presentato un nuovo metodo per supportare la valutazione della comparabilità di materiali e prodotti funzionalmente equivalenti durante la fase di specifica e approvvigionamento. Data la variazione nota e la mancanza di precisione all'interno delle EPD, questo metodo fornisce metriche quantitative correlate a un'interpretazione qualitativa della precisione EPD. Questo metodo può essere utilizzato da chiunque utilizzi i dati EPD per effettuare confronti tra prodotti nella fase di specifica e approvvigionamento:

  • Offre maggiore sicurezza nella scelta di materiali o opzioni di prodotto a basse emissioni di carbonio quando si confrontano opzioni funzionalmente equivalenti.
  • Può incentivare i produttori di prodotti e gli operatori LCA a migliorare la qualità dei dati e segnalare in modo trasparente le variazioni note nelle loro EPD.
  • Può anche motivare i produttori a ridurre i gas serra dai loro prodotti e processi.

Parole chiave: materiali di costruzione, prodotti da costruzione, carbonio incarnato, valutazione delle prestazioni ambientali, dichiarazione ambientale di prodotto (EPD), valutazione del ciclo di vita (LCA), Approvvigionamento, specifica

Come citare: Waldman, B., Huang, M. e Simonen, K. (2020). Carbonio incorporato nei materiali da costruzione: un framework per quantificare la qualità dei dati nelle EPD. Edifici e città1(1), 625-636. DOI: http://doi.org/10.5334/bc.31

LEGGI IL DOCUMENTO DI RICERCA COMPLETO
it_ITItalian