Caratteristica:

Member Impact, ottobre 2020

Cosa state facendo tu e la tua azienda per ridurre le emissioni di carbonio incarnate?

Theresa Blaine

Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti

theresa blaineIl mio interesse per il campo ambientale è stato ispirato dalla mia esperienza di educazione ambientale all'aperto da giovane studente. Sono particolarmente interessato alla prevenzione dei rifiuti, alla riduzione dei rifiuti, al riutilizzo e al modo in cui il nostro consumo di materiali e prodotti influisce sull'ambiente. Lavoro come specialista in protezione ambientale presso la regione 10 dell'Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti, che comprende Alaska, Idaho, Oregon e Washington. Dirigo il programma Built Environment, che fa parte del più ampio programma di gestione dei materiali sostenibili (SMM) dell'EPA.

L'SMM è un approccio sistemico per utilizzare e riutilizzare i materiali in modo più produttivo durante l'intero ciclo di vita. Rappresenta un cambiamento nel modo in cui la nostra società pensa all'uso delle risorse naturali e alla protezione ambientale. Osservando l'intero ciclo di vita di un prodotto, possiamo trovare nuove opportunità per ridurre gli impatti ambientali, preservare le risorse e ridurre i costi. Ho trascorso gli ultimi 3+ anni lavorando per supportare SMM nell'ambiente costruito in tre aree di interesse principali: decostruzione di edifici e riutilizzo di materiali da costruzione; carbonio incorporato nell'ambiente costruito; e gestione dei detriti di disastro.

Alcuni componenti del mio ruolo sono di agire come convener nel riunire i partner, partecipare allo sviluppo delle politiche, educare colleghi e partner sul carbonio incarnato e condividere le opportunità correlate dai nostri partner a coloro che sono interessati e in grado di influenzare il cambiamento nelle loro comunità. Il progresso della SMM nell'ambiente costruito ha il potenziale per conservare le risorse, ridurre gli sprechi, avvantaggiare le economie locali, migliorare la resilienza ai disastri naturali e provocati dall'uomo e ridurre al minimo l'impatto ambientale dei materiali che utilizziamo.

Ryan Zizzo

Co-fondatore e Chief Operating Officer, Mantle314

ryan-zizzoHo studiato ingegneria strutturale per contribuire alla creazione di edifici e città moderne. Mi sono presto reso conto che la nostra società e la nostra professione avevano imparato a garantire la sicurezza degli abitanti della costruzione, tuttavia la sicurezza del nostro ambiente e la vitalità a lungo termine della nostra specie attraverso il consumo sostenibile di risorse era un nocciolo che dovevamo ancora decifrare.

Dopo aver completato un Master in Ingegneria Civile e Ingegneria Ambientale con un focus sulle infrastrutture sostenibili, sono diventato presto parte della rivoluzione della bioedilizia e ho contribuito ad alcuni degli edifici verdi più innovativi del Nord America per quasi un decennio. Da allora, mi sono concentrato sull'aiutare il settore edile e i responsabili politici a comprendere, quantificare, ridurre e compensare il carbonio associato all'ambiente costruito.

In Mantle314, facciamo luce sui rischi e le opportunità legati al clima e promuoviamo strategie di business per prosperare. Aiutiamo i proprietari di immobili e i responsabili politici a stare al passo con la curva climatica che sta sconvolgendo e sconvolgendo le industrie. Il nostro team interdisciplinare di ingegneri, avvocati e professionisti finanziari aiuta i nostri clienti ad anticipare le tendenze legate al clima e ad adattare le loro attività in modo appropriato. Per alcuni clienti ciò significa fornire seminari educativi sul carbonio incorporato e sulla valutazione del ciclo di vita, per altri significa supportare edifici netti zero attraverso l'analisi del carbonio incorporata per aiutare a identificare strategie per ridurre l'impronta di carbonio del progetto attraverso l'approvvigionamento di materiale più intelligente e aiutarli a reperire compensazioni di carbonio per il emissioni che rimangono. Aiutiamo anche i governi e i responsabili delle decisioni a comprendere questi problemi e elaborare le politiche che possono implementare alla loro specifica scala di influenza, sia a livello di portafoglio, municipale o federale. Stiamo inoltre supportando le grandi organizzazioni a migliorare le loro strutture di governance relative al clima e aiutando a incorporare decisioni intelligenti per il clima nei loro rapporti annuali e nelle loro divulgazioni finanziarie, come guidato dalla Task Force for Climate-related Financial Disclosures (TCFD).

È stato un piacere apprendere e collaborare con i membri della comunità CLF attraverso il mio ruolo di copresidente del Policy Focus Group. Non vedo l'ora di continuare a collaborare con i membri del CLF per decarbonizzare l'ambiente costruito!

Dalton Owens

Classe 2021 dell'Università di Washington (Senior), Maggiori: Comunità, ambiente e pianificazione / Scienze politiche, Minori: Architettura / Società giuridiche e giustizia; Ex stagista CLF; Ruoli: Vicepresidente del corpo studentesco dell'Università di Washington, Ingegnere di progetto Venture General Contracting LLC

dalton owensPer prepararmi a una carriera nell'ambiente costruito, ho perseguito un processo educativo olistico che mi espone a elementi di costruzione così come a strutture e problemi sociali. Credo sia importante per le comunità valutare e sviluppare le infrastrutture in modo sostenibile. Costruire in modo sostenibile dovrebbe essere un requisito per tutte le nuove costruzioni. La nostra terra richiede un cambiamento immediato e drastico da parte di tutti, non solo per le popolazioni ricche.

Il mio tempo trascorso lavorando come stagista per il Carbon Leadership Forum ha suscitato il mio interesse per l'apprendimento delle tecniche di costruzione sostenibili e l'importanza di ridurre il carbonio incorporato per mitigare l'impatto degli esseri umani sull'ambiente. Per raggiungere con successo gli obiettivi globali come quelli stabiliti dall'Accordo di Parigi sul clima, dobbiamo considerare il grande ruolo che il carbonio incarnato gioca nell'impronta di carbonio di qualsiasi struttura, con una consapevolezza olistica dei materiali e del loro processo di produzione. L'edilizia sostenibile inizia con le migliaia di materiali necessari per completare il lavoro; Concentrarsi esclusivamente sull'energia verde non è sufficiente.

Per sviluppare ulteriormente la mia comprensione delle pratiche di edilizia sostenibile prima di entrare nel mondo del lavoro, ho intenzione di ottenere la mia certificazione LEED. Credo che questa certificazione professionale aiuterà ad affermare la mia credibilità nella comprensione degli standard odierni nella progettazione e costruzione sostenibili. Sto anche programmando di frequentare un programma di studio all'estero "Green Building" dell'Università di Washington in Indonesia. Questa opportunità mi offrirà una prospettiva unica sulle sfide dello sviluppo in modo sostenibile con elementi finanziari che si pongono come fattori limitanti.

Victor Olgyay

Preside, Rocky Mountain Institute

victor olgyayIl Rocky Mountain Institute (RMI) ha un interesse di vecchia data per il ruolo del carbonio incorporato negli edifici. Nel 2009 abbiamo rilasciato Passo verde uno strumento per aiutare i progettisti a segnalare e bilanciare le emissioni di gas serra derivanti dallo sviluppo del sito, dalla costruzione e dalle operazioni. Sebbene alcuni set di dati siano datati, Green Footstep rimane un modo interessante per integrare il sequestro del carbonio nel paesaggio, le energie rinnovabili e altri investimenti in carbonio nelle decisioni di progettazione.

Recentemente RMI ha lanciato un'iniziativa formale per affrontare il carbonio incarnato che abbraccia le nostre pratiche di edifici e industria. Il nostro approccio generale è in linea con le metriche volte a mantenere il contributo dell'industria delle costruzioni al riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi centigradi. Le aree di interesse specifiche includono quanto segue:

  • Aumento della domanda di materiali a basso tenore di carbonio incorporato: Stiamo lavorando con grandi acquirenti del settore pubblico (inclusa la US Federal GSA) per adottare programmi di acquisto preferenziale "Buy Clean" per aumentare il mercato di questi materiali. Le linee guida in fase di sviluppo sono progettate per allinearsi agli standard e alle metriche del settore, essere scalabili per il tipo di progetto e adottabili per i programmi di acquisto sia aziendali che statali e municipali di piccole dimensioni. RMI sta collaborando con CLF su questo lavoro.
  • All'interno del settore privato stiamo sviluppando una serie di soluzioni mirate dimostrando i vantaggi economici del basso tenore di carbonio incorporato design e applicazione. Questo lavoro è appena iniziato e promette di rivelare come il design e i materiali a basse emissioni di carbonio possano fornire vantaggi chiave per il mercato. La nostra ricerca sta dimostrando i vantaggi finanziari aggiuntivi sia per i fornitori che per gli acquirenti di questi servizi; prevediamo che il nostro lavoro iniziale in questo settore verrà rilasciato all'inizio del 2021.
  • Il nostro programma di settore sta lavorando a aumentare l'offerta di materiali a basso tenore di carbonio incorporato. Esistono diverse aree di lavoro attive, inclusa la collaborazione con i fornitori di materiali industriali per allinearsi alla domanda a valle, aumentare la trasparenza delle emissioni associate alla produzione dei materiali e sviluppare una contabilità armonizzata dei materiali di Scope 3. In coordinamento con il numero crescente di EPD standard del settore, il nostro programma industriale incoraggia i produttori a offrire prodotti a basso contenuto di carbonio sempre più competitivi.

Questo è quello che stiamo facendo al momento e siamo ansiosi di collaborare con altre organizzazioni che possono aiutare a spostare questi problemi ulteriormente e più velocemente. Siamo tutti insieme in questo.

 

it_ITItalian