13 febbraio 2020

The American Prospect: Can the Concrete Jungle Affondare CO2?

La legislazione proposta a New York attacca una delle principali fonti di emissioni che raramente viene notata.

di Reena Shah

Quando i bambini in età prescolare di oggi raggiungeranno la mezza età, si prevede che il numero di edifici sul pianeta raddoppierà. Un'ondata di migrazioni urbane già senza precedenti continuerà a crescere, con due terzi della popolazione mondiale che affollano le città non ancora presenti sulla mappa. E mentre il sole e il vento possono alimentare gran parte di questa nuova costruzione, la stragrande maggioranza sarà costruita con più o meno lo stesso materiale utilizzato per costruire il Pantheon quasi 2000 anni fa: il cemento.

Il calcestruzzo coinvolge tre componenti principali: acqua, aggregato (roccia, sabbia o ghiaia) e un agente legante per tenerlo insieme. Il cemento Portland, il legante più comune, rappresenta più emissioni annuali di carbonio di ogni paese del pianeta, ad eccezione di Stati Uniti e Cina. Kate Simonen, architetto e fondatrice del Carbon Leadership Forum, osserva che le emissioni incorporate, quelle rilasciate dalla produzione di materiali industriali, aumenteranno, almeno come percentuale dell'impatto complessivo. "Man mano che i regolamenti edilizi diventano più rigorosi e la rete elettrica si decarbonizza, la proporzione relativa dell'impatto dovuto alla produzione di materiale aumenta".
Ma è possibile ripulire la filiera del calcestruzzo? Un nuovo disegno di legge a New York non significa solo scommettere su di esso, ma anche che è scalabile, con le giuste politiche per spingere il settore in avanti.

Leggi l'articolo completo

Ultime notizie

Presentazione di Megan Kalsman

Ricercatrice politica, Carbon Leadership Forumdi Megan Kalsman Sono sempre stata attratta e affascinata dalle città. Come lavoriamo, giochiamo e ci muoviamo...

Presentazione di Meghan Byrne

Engagement and Communications Lead, Carbon Leadership Forum Meghan Byrne lavora per supportare la collaborazione e la comunicazione in tutta la comunità CLF...

Presentazione di Milad Ashtiani

Ricercatore di materiali e costruzioni, Carbon Leadership Forum, University of Washington Milad Ashtiani è un ingegnere civile e dottorando presso il...

Report innovativo sui materiali CLF

27 ottobre 2021 Oggi il Carbon Leadership Forum ha pubblicato un rapporto innovativo sul potenziale di un impatto climatico significativo attraverso...

Presentazione di Brad Benke

Ricercatore, Carbon Leadership Forum, Università di Washington Brad Benke, AIA, è un ricercatore presso il Carbon Leadership Forum incentrato su...

Agire insieme per cambiare il mondo

di Edward Mazria Architecture 2030 invita tutti gli architetti, ingegneri, progettisti e individui coinvolti nel settore dell'edilizia in tutto il mondo a...

Sei mesi in SE 2050

Gli ingegneri strutturali si combinano per condividere apprendimento, risorse e obiettivi ambiziosi di decarbonizzazione di Chris Jeseritz Chris Jeseritz è un project manager ...

CLF è finalista nel Climate Challenge 2030

Grant si concentrerà sulla riduzione delle emissioni di gas serra negli Stati Uniti entro il 2030 SEATTLE, 9 febbraio 2021 - Oggi, Lever for Change ha annunciato che il ...

CLF lancia Embodied Carbon Policy Toolkit

Per tutto il 2020, il Carbon Leadership Forum ha investito risorse significative nello sviluppo di una serie di risorse per supportare un'efficace carbonio incarnato ...

Portare il carbonio incarnato in anticipo

Il rapporto pionieristico del World Green Building Council "Bringing Embodied Carbon Upfront: azione coordinata per il settore dell'edilizia e delle costruzioni ...

Carbonio incarnato nelle costruzioni

Pubblicato in Buildings & Cities nella Special Collection: "Carbon metrics for buildings and cities" Data di pubblicazione: settembre 2020 Autori: ...

RESET positivo al carbonio!

Non c'è mai stata una maggiore urgenza per l'azione per il clima. di Ed Mazria e Natasha BalwitArchitecture 2030 Siamo in corsa per trovare soluzioni per ...

it_ITItalian