Iniziativa:

Sfida MEP 2040

La sfida del MEP 2040:
"Tutti gli ingegneri di sistema devono sostenere e raggiungere il carbonio zero netto nei loro progetti: carbonio operativo entro il 2030 e carbonio incorporato entro il 2040".

La sfida del Carbon Leadership Forum

di Kate Simonen, Direttore Esecutivo, Carbon Leadership Forum

Siamo entusiasti di aver annunciato una nuova iniziativa di CLF prima della Giornata COP26 delle città, delle regioni e dell'ambiente costruito a Glasgow, in Scozia, il 31 ottobre.

La sfida richiede più che vaghe promesse da parte dei progettisti edili di fare meglio. Richiede una serie di solidi impegni per intraprendere azioni specifiche, tra cui la riduzione dei refrigeranti, la richiesta di dati dai produttori e il diventare partecipanti attivi negli sforzi a livello di settore per decarbonizzare i sistemi edilizi.

Vorremmo inviare il nostro benvenuto e congratulazioni ai numerosi studi di progettazione MEP e produttori MEP che stanno già rispondendo a questa sfida. Successivamente, avremo bisogno di più di voi per partecipare e capire come implementare questa sfida su larga scala. Ci vuole un movimento per cambiare un mondo!

firma di Kate

CLF ha lanciato la sfida. Un gruppo di leader di aziende MEP ha risposto alla sfida e ha stabilito collettivamente un Impegno a cui aderire. Andando avanti, questo gruppo di leader sarà responsabile della convocazione dei firmatari attorno al loro obiettivo comune.

L'impegno dei firmatari

Per affrontare l'impatto dell'ambiente costruito sui cambiamenti climatici, gli ingegneri di sistema hanno un ruolo fondamentale da svolgere sia nel carbonio operativo che in quello incorporato. Mentre il carbonio operativo è stato per qualche tempo preso di mira da iniziative di efficienza energetica, la definizione di obiettivi di carbonio incorporati per i sistemi è piuttosto nuova.

 

Adottando questo Impegno, ciascuna impresa conferma che:

Stabilire un piano aziendale per ridurre il carbonio operativo e incorporato attraverso i sistemi MEP su tutti i progetti, puntando a zero entro il 2040. Misurare e segnalare i progressi rispetto a tale piano ogni anno.

Richiesta disponibilità di refrigerante a basso GWP durante la progettazione di sistemi per ridurre o eliminare le emissioni di gas serra dai refrigeranti.

Richiesta Dichiarazioni ambientali di prodotto (EPD) nelle specifiche di progetto per i componenti del sistema MEP.

Partecipare in un forum MEP 2040 trimestrale e un gruppo di discussione CLF Community per condividere le lezioni apprese e contribuire a un crescente corpo di conoscenze.

Evoluzione della sfida

Nel gennaio del 2021, un gruppo di membri CLF che sono ingegneri e progettisti di sistemi (concentrati sui sistemi meccanici, elettrici e idraulici (MEP)) si è riunito per discutere su come galvanizzare le aziende di progettazione MEP e i produttori di sistemi per ridurre radicalmente il carbonio incorporato nei loro progetti e prodotti. Il gruppo è stato ispirato dalla sfida SE 2050 di CLF che chiedeva a "tutti gli ingegneri strutturali di comprendere, ridurre e infine eliminare il carbonio incorporato nei loro progetti entro il 2050".

A partire da maggio 2021, il team MEP 2040 ha incontrato il personale CLF come gruppo di lavoro in corso per sviluppare un impegno basato sui dati per le aziende di ingegneria MEP a lavorare verso la decarbonizzazione totale del ciclo di vita, compreso il carbonio incorporato e operativo. Riconoscendo la crescente urgenza dell'azione, questa squadra ha fissato il 2040 come obiettivo!

CLF lancia la sfida

ottobre 2021

Aggiungi il 4 marzo 2022 al tuo calendario!

MEP 2040 Forum trimestrale

Unisciti al team MEP 2040 con i tuoi colleghi e partner per questo primo incontro trimestrale di 2 ore con le aziende firmatarie MEP e le organizzazioni di supporto. Iscriviti a uno dei gruppi di lavoro MEP 2040!

  • Il panorama 2022 per l'azione per decarbonizzare i sistemi MEP
  • Fare piani aziendali per ridurre il carbonio operativo e incorporato nei sistemi MEP; mfacilitare e segnalare i progressi 
  • Miglioramento dei rapporti e dei dati MEP: PCR ed EPD
  • Ridurre/eliminare le emissioni di gas a effetto serra dai refrigeranti

Presto maggiori dettagli!

Perché il carbonio incorporato è importante per MEP?

Gli edifici generano la maggior parte delle emissioni globali di carbonio ogni anno. Il consumo di energia costituisce ~ 30% delle emissioni globali annuali di gas serra, mentre il carbonio incorporato ammonta a ~ 10%. Architecture 2030 sfida gli architetti a progettare edifici più efficienti dal punto di vista energetico, ma gli impatti dei sistemi installati possono essere significativi. Le apparecchiature meccaniche, la consegna, i refrigeranti e le perdite di refrigerante sono comunemente escluse dagli studi di analisi del ciclo di vita, quindi non conosciamo l'intera portata dei loro impatti.

Con una tempistica in continua riduzione e la crescente necessità di ridurre le emissioni, è fondamentale capire dove c'è l'opportunità di ridurre al minimo gli impatti dei sistemi MEP. Raggiungere zero emissioni di carbonio richiede l'acquisizione di conoscenze, quindi catalizzare il cambiamento nel nostro settore.

Termine di paragone

Valutazione del ciclo di vita (LCA)

La valutazione del ciclo di vita (LCA) è la metodologia del settore per valutare gli impatti ambientali (potenziale di riscaldamento globale, potenziale di acidificazione, potenziale di riduzione dell'ozono, ecc.) associati alle fasi del ciclo di vita dei prodotti commerciali. Le prime 3 fasi (A1-A3), dette anche dalla culla al cancello, sono generalmente le fasi che un produttore può documentare tramite una Dichiarazione Ambientale di Prodotto: l'estrazione delle materie prime (A1), il trasporto al produttore (A2) e la fabbricazione di tali prodotti (A3).

Potenziale di riscaldamento globale (GWP)

Quello che noi come industria AEC tendiamo a chiamare carbonio incorporato è formalmente noto come Potenziale di riscaldamento globale, misurato in chilogrammi equivalenti di anidride carbonica. Questo ci permette di catturare tutti i composti che contribuiscono al riscaldamento globale (CFC, HCFC, metano) e metterli in relazione con la loro potenza relativa in kgCO2e. Ad esempio, 1 kg di CFC-12 equivale a 10.200 kg CO2e.

Dichiarazione ambientale di prodotto (EPD)

Le dichiarazioni ambientali di prodotto sono documenti verificati in modo indipendente che comunicano gli impatti ambientali (potenziale di riscaldamento globale, potenziale di acidificazione, potenziale di riduzione dell'ozono, ecc.) dei prodotti fabbricati.

Valutazione del ciclo di vita del MEP

L'ambito della valutazione del ciclo di vita è generalmente suddiviso in ambiti di: Involucri, Fondazioni e Strutture per standard di certificazione (LEED, LBC e CLF). Tuttavia, è importante non limitarsi a queste aree di studio, poiché l'impatto del MEP resta da vedere per intero, considerando che la maggior parte dei produttori di prodotti MEP deve ancora produrre Dichiarazioni Ambientali di Prodotto. Mentre siamo impegnati a chiedere ai nostri produttori gli EPD, possiamo misurare l'impatto dei potenziali refrigeranti a basso riscaldamento globale e iniziare a capire l'impatto del nostro instradamento tra le apparecchiature (tubi, condotti, canaline, passerelle per cavi).

Mep 2040 Impegno firmatari

L'impegno MEP 2040 è destinato alle società di ingegneria e progettazione MEP. Le aziende e le organizzazioni che non sono aziende MEP sono riconosciute come Sostenitori dell'Impegno (vedi sotto).

Sostenitori dell'impegno del MEP 2040

Rappresenti un produttore MEP, una ONG, un'associazione di categoria o qualsiasi altra organizzazione che desidera dimostrare il proprio sostegno a questa iniziativa? Il successo dipende da uno sforzo a livello di settore, quindi il tuo supporto è il benvenuto! Esprimi il supporto della tua organizzazione facendo clic sul pulsante in basso.

Comitato direttivo

Chris Ashton, Direttore Associato, Buro Happold
Steph Carlisle, ricercatore senior, Forum sulla leadership del carbonio
Louise Hamot, Global Lead of Life Cycle Research, Integral Group
Andrew Himes, Direttore di Collective Impact, Carbon Leadership Forum
Kayleigh Houde, PE, Leader della comunità computazionale, Buro Happold
Julie Janiski, preside, Buro Happold
Kelsey Wotila, architetto, ricercatore, EskewDumezRipple
William Paddock, amministratore delegato, WAP Sustainability Consulting
Rob Bolin, Senior Principal, Gruppo Integrale

Aurora Jensen, Specialista dei materiali, Sostenibilità Brightworks
Stefan Knust, Direttore Sostenibilità, Ennead Architects
Yasemin Kologlu, Direttore, SOM
Luke Leung, Direttore, SOM
Adam McMillen, PE, Direttore della sostenibilità, IMEG Corp
Kim Shinn, Direttore, Ingegneria TLC
Kristy Walson, Principal, Ingegneria TLC
Molte grazie per la guida di Kate Simonen, Carbon Leadership Forum

Unisciti alla conversazione

Forum trimestrali MEP 2040

 

I firmatari sono invitati a riunioni in tempo reale con i colleghi per favorire l'adozione e l'azione su questioni significative come:

  • Esiste un'organizzazione esistente che dovrebbe/potrebbe amministrare MEP2040, compreso un meccanismo di segnalazione?
  • Quali sono gli obiettivi appropriati per la riduzione del carbonio incorporata nei sistemi?
  • Come saranno considerate le compensazioni come parte di un obiettivo carbon neutral?
  • Se le EPD non sono disponibili, come avremo i dati necessari per valutare l'impatto materiale dei sistemi?
  • Che cosa è fattibile e/o un allungamento nel mercato e come può l'obiettivo cambiare nel tempo?

Sei anche invitato a unirti al Focus Group MEP 2040 online.

Contribuisci con risorse, consigli, idee e risposte critiche.

Sii il cambiamento.

it_ITItalian