Caratteristica:

Impatto sui soci, marzo 2020

Cosa state facendo tu e la tua azienda per ridurre le emissioni di carbonio incarnate?

Amy Seif Hattan

Vicepresidente per la responsabilità aziendale, Thornton Tomasetti
Amy HattanIn qualità di responsabile della responsabilità aziendale, il mio ruolo consiste nell'aiutare a far progredire il design sostenibile in tutte le nostre discipline presso la mia azienda. Storicamente, la progettazione sostenibile e il cambiamento climatico sono stati al centro degli architetti, ma non degli ingegneri strutturali. Poiché la maggior parte dei professionisti della mia azienda sono ingegneri strutturisti, sono stato molto entusiasta del potenziale della riduzione del carbonio incorporato per portare la progettazione sostenibile agli ingegneri strutturali, poiché la maggior parte del carbonio incorporato in un edificio proviene dai suoi materiali strutturali. La mia azienda ha iniziato a investire in questa opportunità circa otto anni fa, quando abbiamo aderito all'AIA 2030 Commitment e abbiamo deciso di soddisfare i suoi requisiti di misurazione in un modo unico, misurando il carbonio incorporato nei nostri progetti piuttosto che l'intensità prevista dell'uso di energia.

Questi anni di raccolta e analisi dei dati hanno portato ad alcune meravigliose collaborazioni per la ricerca accademica-industriale, prima con il MIT e poi con il Carbon Leadership Forum. Ci interessava vedere più ingegneri strutturali che eseguono questo tipo di misurazione, poiché sono necessari più dati per una migliore comprensione dei benchmark e degli obiettivi del carbonio incorporati. Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo lavorato fin dall'inizio con il Carbon Leadership Forum, Ceres e altri per lanciare una Dichiarazione sul clima per l'industria edile. Abbiamo fornito i nostri dati all'Embodied Carbon Benchmark Study del Carbon Leadership Forum, e ora quello studio serve come punto di confronto per gli ingegneri che stanno usando il nostro nuovo strumento Beacon per valutare il carbonio incarnato nei loro progetti. E abbiamo fatto parte del team principale che ha ideato l'Impegno per gli ingegneri strutturali 2050, che ispira altre aziende a misurare il carbonio incarnato nei loro progetti, come abbiamo fatto negli anni.

All'interno della mia azienda, Thornton Tomasetti, abbiamo colto alla grande il "bug del carbonio incarnato". Co-dirigo la nostra comunità di pratica del carbonio incarnato, che è per molti versi come una rete di carbonio incorporata interna, con un numero sempre crescente di membri. All'interno della comunità, abbiamo gruppi di lavoro che affrontano questioni come specifiche, istruzione e sviluppo delle risorse, sviluppo di strumenti, valutazioni e calcoli e come possiamo supportare gli sforzi a livello di settore.

Wolfgang Werner

Presidente e CEO, Urban Fabrick, Inc.

Wolfgang WernerLa missione di Urban Fabrick è lavorare verso una versione più sostenibile del nostro ambiente costruito. Poiché la crisi climatica è la sfida decisiva del nostro tempo, c'è un imperativo urgente per ridurre le emissioni di carbonio legate al modo in cui progettiamo, costruiamo e gestiamo gli edifici. Sappiamo che un focus sulle emissioni di carbonio incorporate deve integrare la nostra continua attenzione all'efficienza energetica operativa e alle emissioni operative associate! Pertanto, diversi anni fa abbiamo preso la decisione strategica di aggiungere la valutazione del ciclo di vita (LCA) alla nostra suite di servizi, come strumento chiave per essere in grado di quantificare gli impatti di carbonio incorporati e ideare strategie di progettazione per ridurli.
Attualmente siamo impegnati in diversi progetti presso l'aeroporto di San Francisco per eseguire LCA. Le riduzioni di carbonio incarnate sono un elemento importante della più ampia strategia di sostenibilità di questi progetti a sostegno dell'ambiziosa agenda ambientale dell'aeroporto e del suo approccio olistico al carbonio.
Crediamo che nella nostra epoca di crisi climatica del 21 ° secolo, non possiamo più permetterci di progettare edifici secondo un approccio di progettazione antiquato del XX secolo che ha prodotto così tanti edifici a basse prestazioni. Piuttosto, dobbiamo essere guidati dalla scienza e dai dati per essere in grado di concettualizzare e realizzare risultati di costruzione ad alte prestazioni in una varietà di categorie di impatto e siamo convinti che l'LCA diventerà uno strumento indispensabile per farlo.

Victoria Herrero-Garcia

Consulente per la sostenibilità, Daylight e Analista WBLCA, Energia ambientale

VictoriaIn qualità di esperto WBLCA (Whole-Building Life-Cycle Assessment) di Ambient Energy, valuto le opzioni di progettazione ei materiali da costruzione per aiutare i team a ottimizzare la progettazione e selezionare i materiali appropriati che ridurranno il carbonio totale incorporato e gli impatti ambientali dei loro edifici. Lo faccio raccomandando soglie di carbonio incorporate per le specifiche dei materiali di progetto, utilizzando strumenti di analisi precoce come Carbon Designer di One Click LCA durante le conversazioni di progettazione concettuale ed eseguendo l'analisi WBLCA durante le varie fasi del processo di progettazione per monitorare i progressi e soddisfare gli obiettivi di riduzione del carbonio incorporata .
La mia azienda, Ambient Energy, è Silver Sponsor del Carbon Leadership Forum e da marzo 2019 sono il coordinatore webinar volontario di Embodied Carbon Network (ECN). Sono anche un co-presidente dell'ECN Rocky Mountain Chapter. Ho iniziato il mio interesse per il carbonio incarnato subito dopo il mio tirocinio come coordinatore di Honeywell's Act Earth in collaborazione con la Philadelphia University per lo sviluppo del Climate Action Plan. Poi con la mia tesi: "Minimizzare l'acquisto di compensazione di carbonio: un quadro per la riduzione delle emissioni di gas serra nel settore edile".
Sto utilizzando WBLCA e lo strumento EC3 per aiutare i team di progettazione a impostare soglie di carbonio incorporate nella selezione di calcestruzzo e prodotti.

Bruce King

Autore principale, "The New Carbon Architecture"
Ingegnere civile, Direttore dell'Ecological Building Network (EBNet)

Bruce King

Bruce King

Siamo piacevolmente in fermento qui a Rete edilizia ecologica (EBNet) sul recentemente passato codice edilizio in calcestruzzo a basso tenore di carbonio nella contea di Marin, in California. Tanto più che sembra stia ricevendo un'attenzione diffusa e presto, speriamo, un'emulazione diffusa. Ora stiamo creando una libreria online, fornita dagli utenti, di conoscenza dell'edilizia a basse emissioni di carbonio, il BuildWell Source. Originariamente concepito come un deposito passivo di tutta la ricerca sui materiali naturali e che immagazzinano carbonio, presto sarà molto di più. Per prima cosa, con il lancio di EC3 qualcuno deve fornire EPD per cose come terra battuta, balle di paglia, bambù e container; intendiamo raccogliere fondi sufficienti per sviluppare una suite di EPD "naturali" da alimentare in EC3 e quindi in una maggiore visibilità e fattibilità. Presto realizzeremo anche un sito web molto più utilizzabile e robusto di quello attualmente online, svilupperemo brevi video informativi e forniremo un forum di conversazione, come ECN, per utenti con interessi simili. Il BuildWell Source soddisferà un bisogno mancante collegando gli utenti con il background tecnico essenziale per l'innovazione, il design e la concessione di molte vecchie e nuove tecnologie di costruzione alternative.

it_ITItalian