29 ottobre 2019

Blog di Bill Gates: Gli edifici fanno male al clima. Ecco cosa possiamo fare al riguardo.

GatesNotes - 28 ottobre 2019

A parte il traffico e il tempo, noi di Seattle amiamo parlare di tutti i lavori in corso nella nostra città. Lo skyline del centro è pieno di gru e sembra che l'edificio non si fermi mai. Entro la fine dell'anno, solo nel centro di Seattle saranno stati completati 39 nuovi progetti e si prevede di completarne più di altri 100 nei prossimi due anni.

Seattle non è certo sola. Con l'aumento della popolazione globale, le aree urbane in tutto il mondo stanno esplodendo e questo significa che sempre più edifici stanno crescendo. Secondo una stima, il mondo aggiungerà 2 trilioni di piedi quadrati di edifici entro il 2060, l'equivalente di costruire un'altra New York City ogni mese per i prossimi 40 anni.

Ci sono buone e cattive notizie in quella statistica. La buona notizia è che vivere in città generalmente equivale a una migliore qualità della vita: hai accesso a scuole, assistenza sanitaria e opportunità di lavoro migliori. La cattiva notizia è che gli edifici stessi contribuiscono notevolmente al cambiamento climatico e una delle cinque aree in cui dobbiamo promuovere molta innovazione se vogliamo evitare un disastro climatico.

Ci sono due modi in cui gli edifici sono responsabili dei gas serra. La prima è la fase di costruzione: gli edifici sono fatti di cemento e acciaio, entrambi producono molte emissioni quando vengono realizzati. In effetti, questi due materiali rappresentano circa il 10% dei gas serra annuali nel mondo. E in questo momento, non abbiamo modi pratici per produrre nessuno dei due senza rilasciare anidride carbonica.

Quest'estate ho scritto di una società chiamata Boston Metal (che ho aiutato a finanziare tramite Breakthrough Energy Ventures) che sta cercando di cambiare la situazione, sviluppando un modo per produrre acciaio a zero emissioni di carbonio usando l'elettricità invece del carbone. Il video qui sotto mostra una società chiamata CarbonCure, in cui anche BEV ha investito. CarbonCure ha un approccio intelligente per iniettare anidride carbonica nel calcestruzzo.

Ma cosa succederebbe se le etichette non rivelassero solo quanto è efficiente dal punto di vista energetico qualcosa, ma quante emissioni di gas serra è responsabile? Questa è l'idea alla base del Calcolatore di carbonio incorporato nella costruzione, che ti dice quanto carbonio è stato utilizzato per produrre acciaio, cemento e altri materiali realizzati da aziende che forniscono volontariamente le informazioni. Questi dati saranno ancora più importanti negli anni a venire; in questo momento, l'80-90 percento delle emissioni proviene dalla gestione dell'edificio nel corso della sua vita, ma poiché utilizziamo fonti di elettricità più pulite e rendiamo gli edifici più efficienti, le emissioni dei materiali da costruzione rappresenteranno una quota maggiore del totale.

Un altro passo che aiuterà le aziende ei governi a impegnarsi ad acquistare materiali a basso tenore di carbonio per i loro progetti di costruzione. La California, ad esempio, ha una nuova politica "Buy Clean" e Microsoft ha l'obiettivo di ridurre il carbonio incorporato dal 15 al 30 percento durante la ricostruzione di parte della sua sede a Redmond, WA.

Infine, possiamo rafforzare i nostri codici di costruzione per garantire che gli edifici siano progettati non solo per essere efficienti dal punto di vista energetico, ma costruiti con materiali a basse emissioni di carbonio. Sfortunatamente, alcune regole rendono effettivamente difficile l'utilizzo di questi materiali. Ad esempio, se si desidera mettere il cemento in un edificio, il regolamento edilizio potrebbe definire la composizione chimica precisa del cemento che è possibile utilizzare in esso. Ma questo standard può escludere il cemento a basse emissioni, anche se funziona altrettanto bene del tipo convenzionale. Ovviamente, nessuno vuole vedere edifici e ponti crollare perché abbiamo allentato troppo i nostri codici. Ma possiamo assicurarci che gli standard riflettano gli ultimi progressi tecnologici e l'urgenza di arrivare a zero emissioni.

 

Ultime notizie

Ricercatore politico senior

Posizione di ricerca ora aperta Ricercatore politico seniorIl Carbon Leadership Forum, un'organizzazione di ricerca con sede presso l'Università di Washington...

Borsista post-dottorato: Modellazione LCA

Posizione di ricerca Now Open Life Cycle Assessment (LCA) modelling of carbon-storing materials Il Dipartimento di Architettura dell'Università di...

Presentazione di Allison Hyatt

Ricercatrice, Carbon Leadership Forum Allison Hyatt è ricercatrice presso il Carbon Leadership Forum dell'Università di Washington. Con anni di...

Programma di tirocinio universitario CLF

Fatti pagare per conoscere la bioedilizia e il carbonio incarnato Sviluppa un progetto di ricerca in linea con i flussi di lavoro di CLF Connettiti con l'industria edile...

Presentazione di Megan Kalsman

Ricercatrice politica, Carbon Leadership Forum di Megan Kalsman Sono sempre stata attratta e affascinata dalle città. Come lavoriamo, giochiamo e ci muoviamo...

Presentazione di Meghan Byrne

Engagement and Communications Lead, Carbon Leadership Forum Meghan Byrne lavora per supportare la collaborazione e la comunicazione in tutta la comunità CLF...

Presentazione di Milad Ashtiani

Ricercatore di materiali e costruzioni, Carbon Leadership Forum, University of Washington Milad Ashtiani è un ingegnere civile che ha conseguito il dottorato di ricerca presso...

Report innovativo sui materiali CLF

27 ottobre 2021 Oggi il Carbon Leadership Forum ha pubblicato un rapporto innovativo sul potenziale di un impatto climatico significativo attraverso...

Presentazione di Brad Benke

Ricercatore, Carbon Leadership Forum, Università di Washington Brad Benke, AIA, è un ricercatore presso il Carbon Leadership Forum incentrato su...

Agire insieme per cambiare il mondo

di Edward Mazria Architecture 2030 invita tutti gli architetti, ingegneri, progettisti e individui coinvolti nel settore dell'edilizia in tutto il mondo a...

Sei mesi in SE 2050

Gli ingegneri strutturali si combinano per condividere apprendimento, risorse e obiettivi ambiziosi di decarbonizzazione di Chris Jeseritz Chris Jeseritz è un project manager ...

CLF è finalista nel Climate Challenge 2030

Grant si concentrerà sulla riduzione delle emissioni di gas serra negli Stati Uniti entro il 2030 SEATTLE, 9 febbraio 2021 - Oggi, Lever for Change ha annunciato che il ...

Presentazione di Meghan Lewis

Senior Researcher, Carbon Leadership Forum, University of Washington Meghan Lewis è Senior Researcher presso il Carbon Leadership Forum, dove ...

Presentazione di Stephanie Carlisle

Ricercatrice senior, Carbon Leadership Forum, Università di Washington Stephanie Carlisle è un'architetto e ricercatrice ambientale il cui...

CLF lancia Embodied Carbon Policy Toolkit

Per tutto il 2020, il Carbon Leadership Forum ha investito risorse significative nello sviluppo di una serie di risorse per supportare un'efficace carbonio incarnato ...

Presentazione di Monica Huang

Ingegnere di ricerca, Carbon Leadership Forum, Università di Washington Monica Huang è un ingegnere di ricerca con esperienza nel ciclo di vita ambientale ... (-)

Presentazione di Andrew Himes

Direttore di Impatto collettivo, Carbon Leadership Forum, Università di Washington Andrew Himes è direttore delle iniziative di impatto collettivo per ridurre...

Portare il carbonio incarnato in anticipo

Il rapporto pionieristico del World Green Building Council "Bringing Embodied Carbon Upfront: azione coordinata per il settore dell'edilizia e delle costruzioni ...

Carbonio incarnato nelle costruzioni

Pubblicato in Buildings & Cities nella Special Collection: "Carbon metrics for buildings and cities" Data di pubblicazione: settembre 2020 Autori: ...

Presentazione di Anthony Hickling

Amministratore delegato, Carbon Leadership Forum, Università di Washington Anthony Hickling ha esperienza nella sostenibilità ambientale e sociale come ...

RESET positivo al carbonio!

Non c'è mai stata una maggiore urgenza per l'azione per il clima. di Ed Mazria e Natasha BalwitArchitecture 2030 Siamo in corsa per trovare soluzioni per ...

it_ITItalian